Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 22:46

Abusi sessuali sulla figlioletta della convivente

Un uomo di 54 anni è accusato di aver abusato sessualmente, per circa un anno, della figlia della convivente da quando la ragazzina aveva 13 anni. Le avrebbe fatto vedere film pornografici e poi l'avrebbe violentata nella loro casa
BARI - Un avviso di conclusione delle indagini preliminari per atti sessuali con minorenne è stato notificato ad un informatore scientifico di 54 anni accusato di aver abusato sessualmente, per circa un anno, della figlia della convivente da quando la ragazzina aveva 13 anni.
L'uomo - secondo l'accusa - avrebbe fatto vedere alla ragazzina film pornografici, avrebbe prima compiuto atti di violenza sessuale e poi l'avrebbe violentata nella loro casa. Nei mesi scorsi l'uomo, che viveva in un Comune nel sud-est barese, fu arrestato (ora è tornato in libertà) dopo la denuncia del padre della ragazzina (a cui era affidata la tredicenne) che raccolse le confidenze della figlia.
Quest'ultima - nel corso dell'incidente probatorio svoltosi dinanzi al gip del Tribunale di Bari - ha confermato le sue accuse e ha prodotto i testi di alcuni sms nei quali il 54/enne scriveva sostanzialmente che non si aspettava che la ragazzina raccontasse della loro storia al padre. Le indagini sono state coordinate dal pm inquirente del Tribunale di Bari Angela Morea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione