Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:09

Operazione del Ros: presi latitanti mafia garganica

Sono stati arrestati dai carabinieri a San Marco in Lamis: i fratelli Franco e Mario Luciano Romito, ritenuti ai vertici dell'omonimo clan che opera nella provincia di Foggia , e Francesco Giovanditto e Matteo Ricucci. I quattro si nascondevano in un casolare di campagna armati fino ai denti (due pistole, un fucile, alcuni coltelli e varie munizioni)
SAN MARCO IN LAMIS (FOGGIA) - Quattro latitanti, tra cui due boss ritenuti ai vertici di uno dei clan che operano nella provincia di Foggia sono stati arrestati oggi dai carabinieri a San Marco in Lamis in una operazione avviata all' alba.
Gli arrestati sono i fratelli Franco e Mario Luciano Romito, capi dell' omonimo clan, e Francesco Giovanditto e Matteo Ricucci. I quattro erano sfuggiti alla cattura nel luglio scorso quando nell' operazione "mafia garganica" i carabinieri avevano arrestato numerosi appartenenti a clan malavitosi del foggiano. I quattro si nascondevano in un casolare di campagna nel quale disponevano di armi (due pistole, un fucile, alcuni coltelli e varie munizioni) che non sono riusciti ad usare perchè i militari li hanno sorpresi e immobilizzati prima.
L' operazione è stata condotta da militari del Ros e del comando provinciale a conclusione di attività investigative compiute anche grazie all' ausilio di un elicottero e di unità cinofile. Ulteriori particolari sull' operazione saranno resi noti in mattinata dagli investigatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione