Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 12:54

Truffa all'Ue, denunciati quattro imprenditori

Concorso in falso e truffa aggravata nei confronti dell'Unione europea: con questa accusa il Comando provinciale di Matera della Guardia di Finanza ha denunciato in stato di libertà all'autorità giudiziaria 4 imprenditori pugliesi, di età compresa tra i 40 e i 50 anni, proprietari di un'azienda alimentare ubicata nell'area industriale di borgo La Martella (Matera)
MATERA - Con l'accusa di concorso in falso e truffa aggravata nei confronti dell'Unione europea, il Comando provinciale di Matera della Guardia di Finanza ha denunciato in stato di libertà all'autorità giudiziaria quattro imprenditori pugliesi, di età compresa tra i 40 e i 50 anni, proprietari di un' azienda alimentare ubicata nell'area industriale di borgo La Martella (Matera).
Nei loro confronti, le indagini effettuate dal nucleo di polizia tributaria hanno accertato che l'attività imprenditoriale era destinataria di agevolazioni contributive per sei milioni di euro, due dei quali già percepiti, finalizzate alla realizzazione dell'impianto e alla ristrutturazione e ampliamento di un opificio preesistente. Le fiamme gialle, guidate dal comandante provinciale maggiore Giuseppe Carrozzo, hanno raccolto gravi indizi su anomalie e irregolarità nelle procedure attivate per ottenere i finanziamenti. Il meccanismo fraudolento si basava su una serie di false comunicazioni di inizio ed esecuzioni lavori, trasmesse agli uffici destinati alla erogazione dei contributi e avallate da false documentazioni contabili, attestanti l'esecuzione di opere mai eseguite. La documentazione veniva predisposta in maniera artificiosa al fine di trarre in inganno gli organismi incaricati di erogare il contributo, per ottenere il rimborso delle spese su investimenti mai realizzati e per mascherare la mancata attuazione dell'opera finanziata.
Le indagini, intanto, proseguono anche per il recupero delle somme indebitamente riscosse. Nel corso dell'inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Matera, Salvatore Colella, sono state eseguite indagini che hanno consentito di evidenziare le responsabilità degli imprenditori mediante ricognizioni e rilievi fotografici, l'analisi della documentazione e l'incrocio dei dati con l'ausilio di complessi programmi informatici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400