Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 19:47

Gallipoli - Bloccato un albergo sulle dune

Accertato che il responsabile degli scavi, pur in possesso di permesso di costruire, avrebbe violato il divieto di rispettare la fascia di 15 metri dal confine demaniale e ha eseguito i lavori senza il previsto nulla-osta della Capitaneria di Porto
GALLIPOLI (LECCE) - Ha eseguito in una zona a ridosso delle dune e di una pineta, lavori di scavo per le fondamenta di un complesso turistico alberghiero. E' stato scoperto a circa tre chilometri da Gallipoli dove agenti del Corpo forestale dello Stato e della polizia municipale hanno sequestrato gli scavi nella località Rivabella, una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico.
Gli agenti hanno accertato che il responsabile degli scavi, pur in possesso di permesso di costruire, avrebbe violato il divieto di rispettare la fascia di 15 metri dal confine demaniale e ha eseguito i lavori senza il previsto nulla-osta della Capitaneria di Porto. L'uomo è stato denunciato.
Nell'ambito dei 15 metri espressamente vietati, era stato realizzato uno scavo di fondazione profondo circa 2 metri, lungo 25 metri e largo 2 metri, e il sito era stato compattato e livellato con terreno vegetale e materiale di risulta.
Il provvedimento di sequestro è stato disposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Giovanni Gagliotta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione