Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 08:42

Anche Bari aderisce a giornata europea senza auto

Mercoledi 22 settembre una serie di iniziative che coinvolgeranno tutta la cittadinanza e le nove circoscrizioni. Si promuoverà la mobilità ciclo-pedonale con la chiusura al traffico di alcune zone, dalle ore 12 alle 14 «risciò» gratis in piazza Moro ed in piazza Ferrarese
BARI - L'amministrazione comunale di Bari aderisce alla giornata europea senza auto che si celebrerà mercoledi prossimo, 22 settembre, con una serie di iniziative che coinvolgeranno tutta la cittadinanza e le nove circoscrizioni. Lo scopo è anche di «fare crescere la cultura della qualità della vita - ha detto l'assessore comunale all'ambiente Maria Maugeri - facendo crescere la consapevolezza dei cittadini sulla possibilità di modificare le abitudini negli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro, nell'impegno di sviluppare la cultura della tutela dell'ambiente».
Le iniziative - ha proseguito Maria Maugeri - nascono come primo atto di governo in concertazione tra gli assessorati alla mobilità, allo sport, alle aziende partecipate, alla cultura e alla pubblica istruzione. Si promuoverà la mobilità ciclo-pedonale con la chiusura al traffico di alcune zone, come quella di via Re David tra via Toma e via Postiglione, dalle ore 12 alle 14 e verranno messi a disposizione gratuitamente dei «risciò» in piazza Moro ed in piazza Ferrarese, le navette elettriche per il trasporto dalla stazione centrale a corso Vittorio Emanuele. Si controlleranno grazie alla collaborazione con il dipartimento di chimica dell'Università i tassi di inquinamento dell'aria in alcune zone a rischio della città e grazie alla collaborazione con l'Automobil Club si potrà usufruire gratuitamente del Centro di diagnosi mobile per i controlli tecnici delle autovetture e l'esame della qualità dei gas di scarico.
«Una festa - ha concluso Maria Maugeri - che vuole essere solo l'inizio verso un cammino consapevole per il miglioramento della viabilità nella nostra città e per la tutela dell'ambiente e della qualità di vita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione