Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 18:57

E nella cartella c'è il diario di Trani

Il diario verrà distribuito nelle scuole del paese ed è stato realizzato dal Comando di Polizia municipale. Dentro: disegni, storia locale ed educazione stradale
TRANI - Contro il "caro" diario - ma anche per diffondere la conoscenza della storia locale e dell'educazione stradale - arriva una curiosa iniziativa avviata in occasione dell'inizio dell'anno scolastico: il "Diario per Trani". Si tratta di un'agenda scolastica vera e propria, ideata da Antonio Rutigliano e realizzata dall'assessorato alla polizia municipale e al traffico del Comune di Trani.
Il un diario scolastico è caratterizzato dal contenuto storico locale, con descrizioni semplici sui principali monumenti cittadini e con delle caratteristiche rubriche, tese alla riscoperta dei valori e delle tradizioni tipiche traesi.
Circa cinquemila diari saranno distribuiti gratuitamente a tutti gli studenti delle scuole elementari (alunni di classe terza, quarta e quinta), a tutti quelli della scola media inferiore, ed anche alcune classi delle scuole medie superiori che non hanno ricevuto l'edizione precedente.
Il diario, realizzato dal Comando di Polizia municipale ha anche il compito di avviare una campagna di sensibilizzazione verso una maggiore educazione stradale. "Ogni settimana - spiega il Comandante di polizia municipale, Magg. Mauro De Pinto - fra una ricetta, una descrizione di un monumento, un detto popolare e la presentazione di una personaggio storico cittadino, è presente una scheda sulla sicurezza stradale, la conoscenza dei segnali e delle infrazioni. La novità assoluta è poi l'inserimento di una rubrica che porta ad una prima conoscenza del Codice della Strada, in forma semplice e visto da semplici pedoni o ciclisti".
"Storia e radici - commenta il sindaco di Trani, dr. Giuseppe Tarantini, nel suo saluto - devono renderci orgogliosi di essere tranesi. Da sindaco e da cittadino profondamente innamorato della città in cui vive, dico grazie a chi ha pensato questo diario che, sono certo, contribuirà notevolmente alla crescita culturale dei nostri ragazzi, stimolando in loro anche un maggiore senso civico".
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione