Domenica 22 Luglio 2018 | 01:26

Brindisi - Recuperato cadavere sub

Pino Losacco di 35 anni, si era immerso per una battuta di pesca l'8 settembre scorso, ma il mare era molto agitato e non è stato in grado di riemergere
BRINDISI - E' stato recuperato stamane il corpo di Pino Losacco, un sub di 35 anni di Brindisi le cui ricerche erano in corso dall'altro ieri nelle acque antistanti il capoluogo messapico. Il corpo di Losacco era sui fondali dinanzi al Lido Granchio Rosso, a poca distanza dal luogo dove l'uomo, il pomeriggio dell'8 settembre, si era immerso per una battuta di pesca.
Il giorno nel quale Losacco era andato a pesca il mare era molto agitato e, nonostante l'esperienza acquisita in anni di immersione, questo era stato fatale al sub brindisino. A dare l'allarme erano state dopo alcune ore dall'immersione la madre e la moglie di Losacco, preoccupate nel non vederlo rientrare a casa. Subito erano scattate le operazioni di ricerca da parte dei sommozzatori dei vigili del fuoco e degli uomini della capitaneria di porto.
Il corpo è stato condotto nell'obitorio dell'ospedale «Perrino» di Brindisi, dove sarà eseguita l'autopsia, disposta dal pm Pierpaolo Montinaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS