Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 07:47

A Taranto gruppo navale militare russo

Cinque unità della Federazione ormeggiate fino a domenica. Dal 13 al 16 settembre poi parteciperanno ad una esercitazione con le forze marittime italiane
TARANTO - Musica, sport e folklore - oltre ad armamenti ed ipertecnologie di dotazione - sono gli ingredienti che la flotta della Marina militare russa ha portato da stamattina sulle rive dello Jonio.
Le unità che compongono la flotta, che hanno calato le ancore stamattina, sono giunte a Taranto per sostare sino al 12 settembre, provenienti da Sebastopoli nel Mar Nero. Dal 13, poi, la formazione prenderà il largo per partecipare ad un'esercitazione congiunta con le forze aeronavali italiane, denominata Ionex 2004, che si concluderà il prossimo 16 con l'arrivo ad Augusta in Sicilia.
La flotta militare è guidata dall'incrociatore lanciamissili «Moskva» è comandata dall'ammiraglio Vladimir Masorin e conta anche sull'incrociatore «Smetlivy», oltre che su un'unità anfibia, una nave rifornitrice ed un rimorchiatore.
Il possente «Moskva» - entrato in attività nel 1983 con un dislocamento di 12 mila tonnellate ed una lunghezza di 190 metri - è divenuto noto negli ambienti diplomatici internazionali per aver ospitato a bordo nel 1990 la conferenza internazionale di Yalta per il controllo degli armamenti nucleari.
I momenti di svago ed allegria, pur nei giorni di dolore e lutti per gli avvenimenti terroristici di questi ultimi giorni che hanno interessato propria la Russia, non sono stati cancellati dal programma - com'è stato comunicato dai responsabili della delegazione - per «onorare l'Italia».
Domani sera con inizio alle 21, su iniziativa del Comando in Capo del Dipartimento Marina militare e del Comune di Taranto, l'Orchestra e il Corpo di Ballo della Flotta, imbarcati a bordo della nave da sbarco «Azov», si esibiranno per i tarantini in Villa Peripato.
La stessa Orchestra e Corpo di Ballo, composta da ben 130 elementi fra suonatori, danzatori e tecnici, si esibiscono stasera alle 20.30 a Grottaglie (Taranto) in Piazza Regina Margherita a Grottaglie, per un'iniziativa voluta dal vicesindaco Francesco Donatelli, quasi in un debutto nazionale. In precedenza in Italia si sono esibiti, infatti, solo a La Spezia in occasione dell'incontro fra Putin e Berlusconi
La tappa nella Città della Ceramica mira, come rileva lo stesso Donatelli, «ad una sempre più ampia collaborazione fra la nostra città e la Marina, all'insegna di una presenza comune sul territorio ed una stretta intesa rinnovata in occasioni importanti, come appunto la visita a Taranto della flotta russa».
Grottaglie, nel cui territorio è insediata la Stazione Elicotteri e base degli Harrier della Marina militare italiana, per cementare il gemellaggio italo-russo e fortificare quello fra la stessa Città e la Marina, inoltre, ha organizzato per domani un secondo appuntamento all'insegna dello sport. Alle 9, presso lo Stadio Comunale "D'Amuri", si svolgerà un incontro di calcio fra le rappresentative della Marina Militare della Federazione russa ed una rappresentativa della Marina Militare italiana.
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione