Domenica 22 Luglio 2018 | 20:27

Lecce - In Moldavia una casa-accoglienza per bambini

Il centro di recupero per i piccoli abbandonati per strada realizzato a Chisinau, capitale moldava, con la collaborazione della Fondazione 'Regina Pacis' e la Diocesi di Lecce
LECCE - L'arcivescovo di Lecce, mons. Cosmo Francesco Ruppi, ha partecipato all'inaugurazione della casa di accoglienza per i bambini di strada nella capitale della Moldavia, Chisinau. L'iniziativa è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione 'Regina Pacis' e la Diocesi di Lecce.
Affidata alle suore salesiane dei Sacri Cuori, nate a Lecce alla fine dell'800, il centro di recupero - è detto in un comunicato della Diocesi leccese - costituisce un'altra tappa dell'impegno missionario che la Congregazione sta realizzando nel mondo: «dopo il Brasile, il Rwanda e il Paraguay, le suore salesiane lavorano con slancio ed entusiasmo non solo per i bambini ma anche per i poveri della città moldava, collaborando con la Fondazione 'Regina Pacis' nella distribuzione giornaliera dei pasti a centinaia di bambini, ragazzi e anziani».
«Questa casa per i bambini - ha detto mons. Ruppi - si inaugura mentre centinaia e centinaia di altri bambini sono morti nella tragedia di Beslan in Ossezia: sulla tristezza delle vittime del terrorismo parte oggi un messaggio da questa nuova casa, voluta dalla Diocesi di Lecce e dalla Fondazione 'Regina Pacis'».
E sulla realizzazione della casa di accoglienza per i bambini di strada il presidente della Provincia di Lecce, Giovanni Pellegrino, rileva che «in un mondo globalizzato e in qualche modo sempre più piccolo, è estremamente importante che l'impegno di solidarietà si eserciti là dove il bisogno sociale si manifesta». Per questo - prosegue - occorrono «spirito di intraprendenza, abnegazione, coraggio. E' quanto, con orgoglio di salentini, abbiamo constatato nelle molteplici iniziative che in un paese interessante e difficile come la Moldavia, così ricco di prospettive ma ancora pieno di stridenti contraddizioni, la Fondazione Regina Pacis ha in corso da anni: mensa per i poveri, centri sanitari, assistenza per i minori abbandonati e per le vittime della tratta, informazione per i migranti in una pluralità di strutture».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS