Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:25

Casamassima - «The gasoline movie show»

Fa tappa alla Galleria Auchan la mostra itinerante dedicata alle pompe di benzina d'epoca ed alle loro citazioni nel cinema d'autore. La mostra espone le pompe di benzina d'epoca apparse in 9 film. Da Fellini a Risi e Hitchcock
The Gasoline Movie Show A Bari la mostra itinerante dedicata alle pompe di benzina d'epoca ed alle loro citazioni nel cinema d'autore
La mostra itinerante "The Gasoline Movie Show: pompe di benzina d'epoca e film d'autore "sarà ospitata a Bari presso la Galleria commerciale dell'Auchan-Gruppo Rinascente, in località Casamassima via Noicattaro 2 CS, da venerdì 3 settembre a venerdì 17 settembre.
La mostra verrà presentata alla stampa, nella sede espositiva stessa, venerdì 3 settembre alle ore 12.
L'esposizione, prima nel suo genere, rappresenta un originale esempio di arte industriale e modernariato. E' composta da pompe d'epoca ed oggetti originali, provenienti da una collezione privata, che illustrano la storia e l'evoluzione nel design dei distributori di benzina ed è stata inserita in una cornice particolare: le immagini di alcuni film d'autore in cui compaiono stazioni di servizio.
Grazie ad un'accurata ricerca, è stato ricostruito un excursus storico nel mondo del cinema, dai suoi esordi fino ad oggi. E' stata selezionata una serie di nove film, a partire dagli inizi del '900, che annoverano tra "i protagonisti" anche le pompe di benzina.
La mostra espone le pompe di benzina dell'epoca rievocata dai film.
Si parte da una pompa su carrello, made in Usa, del 1919, anno del film "The garage" con Buster Keaton, fino a un miscelatore volumetrico, con indicatore a orologio, prodotto in Italia nel 1967 e ben visibile in "THELMA E LOUISE", con Susan Sarandon e Geena Davies, diretto da Ridley Scott nel 1991.
Tra le due date, scorre quasi un secolo di grande cinema e di sviluppo della tecnologia legata al rifornimento dei veicoli.
Nel film "Il sorpasso" di Dino Risi del 1962, la cui colonna sonora è caratterizzata dal martellante clacson della Lancia Aurelia di Vittorio Gassman, si può ammirare un distributore di benzina Elf del 1965.
In "A qualcuno piace caldo" di Billy Wilder del 1959, la bisca clandestina dei gangster si trova proprio in un garage, completo di distributore di carburante.
Nel film "Uccelli" di Alfred Hitchcock del 1963, lo stormo dei volatili fa cadere un uomo con la sigaretta accesa nei pressi di un distributore di benzina che esplode fragorosamente.
I mitici "chopper" di "Easy Rider", film cult di Dennis Hopper del 1969, vanno a rifornirsi in un distributore Esso Extra del 1960.
Anche le scorribande automobilistiche nelle notti romane de "La Dolce Vita", del 1960, devono interrompersi per un pieno di benzina: nel film compare un distributore bifronte a misurazione volumetrica del 1960 ed un gonfiagomme del 1950.
L'intento della mostra è quello di offrire ai visitatori un angolo di curiosità, ma anche di riflessione sui progressi dell'uomo. Nove "isole" in cui sarà possibile viaggiare avanti e indietro nel tempo, grazie alla magia dei diversi set cinematografici ricostruiti in ogni particolare e agli oggetti e strumenti che testimoniano lo sviluppo estetico e tecnologico dei distributori di benzina.
La mostra è curata da "Idea" e "Express Line" di Monza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione