Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 22:46

Barletta - Ceneri tossiche sulla statale 16 bis

Allo svincolo Barletta Nord i vigili del fuoco hanno rimosso sacchi di ceneri riversatisi in strada a causa di un incidente stradale. Riaperto al traffico il tratto di strada
BARLETTA (BARI) - BARLETTA (BARI) - E' stato riaperto al traffico nel primo pomeriggio il tratto della statale 16 bis interessato al riversamento di ceneri tossiche. Le operazioni per la rimozione delle ceneri sono state condotte da personale della società Bari Ecologica e dell'Anas.
I carabinieri hanno accertato che le ceneri facevano parte di un carico di sacchi provenienti dall'inceneritore di Statte (Taranto) e diretto a Macerata, città nella quale sarebbe avvenuto lo stoccaggio.
Secondo i militari, la sostanza contenuta nelle ceneri ha un basso livello di tossicità e non risulta essere dannosa per la salute pubblica; l'assenza di vento, inoltre, ha impedito che potesse essere sparsa sui terreni circostanti.
Il conducente del trattore agricolo, che trasportava un carico di uva - contrariamente a quanto era stato riferito in un primo momento - è stato ricoverato nell'ospedale di Barletta dove guarirà in pochi giorni.

Stamani, intorno alle sei, un camion che trasportava sacchi pieni di ceneri di recupero, caricati nell'inceneritore di Taranto, ha travolto - per cause in corso di accertamento - un trattore agricolo che procedeva con un piccolo rimorchio. Nell'impatto - che non ha fatto registrare nessun ferito - uno dei sacchi di ceneri da 500 chilogrammi è caduto e il materiale contenuto si è riversato sul manto stradale. I vigili del fuoco sono impegnati nelle operazioni necessarie per il recupero delle ceneri e per bonificare la zona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione