Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 10:53

Grottaglie, torna il campionato regionale dei tornianti

Nell'ambito della rassegna dedicata alla ceramica, che chiuderà i battenti il prossimo 12 settembre, appuntamento domenica 29 agosto dalle 19 in Piazza Verdi. I maestri si sfideranno nell'antica arte della realizzazione di vasi e piatti
GROTTAGLIE (TA) - Sua maestà "la ceramica" si riprende il suo blasone nelle serate estive ed il ruolo di primo piano nell'annuale rassegna ad essa tutta dedicata, per iniziativa dell'Amministrazione comunale grottagliese e che chiuderà i battenti il prossimo 12 settembre.
Per domenica prossima, 29 agosto ad iniziare dalle 19, è previsto un appuntamento atteso da ceramisti e spettatori.
In Piazza Verdi, infatti, si terrà la 5ª edizione del campionato regionale dei tornianti. I maestri si sfideranno nell'antica arte della realizzazione di vasi e piatti da record in "Tornianti in Gara", appuntamento promosso dall'assessorato alle Attività Produttive della civica amministrazione.
La "sfida" tra i virtuosi nel modellare l'argilla, quest'anno, presenta diverse novità rispetto alle edizione passate. La prima è che la gara abbandonerà, per la prima volta, il suo abita naturale: il quartiere dei figuli, che si snoda ai piedi dell'antico castello Episcopio per estendersi nella gravina "San Giorgio". La seconda è costituita dal fatto che essa sarà interattiva con i visitatori.
Nella centrale piazza, sede della gara, saranno, infatti, saranno allestite una serie di postazioni, dotati di tornietti, in modo da far provare a chiunque, anche il più inesperto, questa singolare esperienza con l'emozione di "creare" un manufatto in terracotta, che potrà portare a casa in ricordo di questa esperienza nella Città della Ceramica. Saranno distribuiti, per questo, pannelli biscottati in ceramica e colori in modo da sentirsi, almeno per una sera, artista seguito dai suggerimenti dei ceramisti doc grottagliesi.
La gara vera e propria è stata prevista per due categorie. Nella prima si sfideranno i professionisti dai 24 anni in su, nella seconda sarà la volta dei giovani dai 16 ai 23 anni. Per meglio consentire agli spettatori di assistere con attenzione a tutte le fasi della competizione distribuita su quattro postazioni, l'organizzazione ha fatto sistemare una piccola tribuna nella piazza. Sarà, perciò, un bel vedere tutte le fasi della lavorazione degli espertissimi ceramisti: dalla tornitura alla decorazione pittorica e plastica. Per questo sempre atteso appuntamento, si attendono ceramisti da ogni parte della Puglia perché già parteciparvi da prestigio professionale. Se poi si porta a casa la vittoria, la notorietà è assicurata oltre il premio in palio di 500 euro.
La manifestazione di domenica sera sarà, comunque, velata da una venatura di delusione per le notizie che sono giunte da Faenza. L'Ente Ceramica della cittadina faentina, organizzatrice del Campionato mondiale di Tornio, ha inviato il verbale del concorso già conclusosi. E' stato confermato, infatti, che Grottaglie è salita sul podio, ma non su quello su alto.
I concorrenti grottagliesi, pur presentando la squadra più numerosa con 12 concorrenti, si è aggiudicato "solo" il secondo posto.
Il vincitore, in questo campionato mondiale, è stato giudicato un ceramista di Bassano del Grappa, davanti al grottagliese Francesco Motolese, pluricampione con sette titoli conquistati, ed ad un valido artista di Cutrofiano(LE).
Le capacità dei figuli grottagliesi, comunque, si è fatta valere con la vittoria di Fabio Valente, che ha conquistato il titolo di Campione del mondo Esteta nella categoria Allievi.
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione