Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:55

Anche la Gazzetta con «Taranto da a...mare»

L'iniziativa di sensibilizzazione ad amare e rispettare la città, promossa dall'Amministrazione comunale. I lettori scriveranno il logo simbolo del capoluogo jonico
TARANTO - Anche La Gazzetta del Mezzogiorno sostiene l'iniziativa di sensibilizzazione, promossa dall'Amministrazione comunale di Taranto, ad amare e rispettare la città.
Il progetto, voluto dal Sindaco Rossana Di Bello, ha per motto «Taranto da a…mare». La scritta campeggerà sulla T-shirt che verrà distribuita, in abbinamento gratuito, dalla Gazzetta, attraverso la sua edizione provinciale tarantina, sabato prossimo, 28 agosto.
I lettori dovranno soltanto compilare un coupon e scrivere una frase che verrà pubblicata sui quotidiani che hanno aderito all'iniziativa. Tra tutte le frasi pervenute, come ha spiegato oggi il Sindaco nel corso della presentazione del progetto, sarà scelta quella che diverrà lo slogan ufficiale della Città.
«Un progetto - ha rilevato la Di Bello - che nasce dall'esigenza di insistere sempre più nei confronti dei cittadini perché partecipino alla diffusione della migliore immagine della città, impegnata nella sua promozione turistica e sociale».
L'iniziativa «Taranto da a…mare» è anche sostenuta direttamente dalle aziende che operano nell'erogazione dei servizi comunali quali l'Amiu per l'Igiene urbana, l'Amat per la Mobilità cittadina, Taranto Servizi, Azienda farmaceutica comunale. E si è aggiunto il CSA ionico (ex Provveditorato agli studi) che la promuoverà nel corso del prossimo anno scolastico nelle scuole di ogni ordine e grado della città.
Lo slogan «Taranto da a…mare» si rifà direttamente all'influenza, remotissima ed attuale, che il mare ha sempre avuto per l'intero territorio tantino. Vi è uno spot audiovisivo, tra gli altri studiati per l'occasione, che evidenzia, infatti, il cosiddetto «Ponte di Pietra» che collega le due penisole cittadine, a nord e sud, con «l'Isola» su cui è sorta quella che oggi è denominata Città vecchia e che è stata tra i primi insediamenti dei Greci sulle sponde dello Jonio.
«Si è voluto dare un particolare risalto alla Città vecchia - ha precisato il Sindaco - poiché il Comune sta investendo oltre 13 milioni di euro per il recupero e il pubblico utilizzo dei migliori palazzotti signorili che in essa sono sorti nel corso degli ultimi secoli».
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione