Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 12:54

«La notte della Taranta»

Domani, sabato 21 agosto, concertone finale del festival salentino: a Melpignano musica dal tramonto all'alba.Tra gli ospiti in programma Franco Battiato, Gianna Nannini, Francesco Di Giacomo e Lindo Ferretti
LECCE - Trentacinque brani della tradizione popolare eseguiti dai circa 60 musicisti che Ambrogio Sparagna, maestro concertatore, ha selezionato e messo insieme dando vita alla prima vera e propria Orchestra popolare italiana. E' il concertone finale del festival salentino «La notte della Taranta», nell'ambito del quale numerosi artisti si sono esibiti nei vari comuni salentini dal 9 agosto scorso. Il concertone, che significa musica dal tramonto all'alba, si terrà domani a Melpignano.
Nel concerto finale gli strumenti tradizionali (tamburelli, organetti mandole, mandolini percussioni) faranno da tappeto sonoro ai canti delle voci, soliste e in coro, sia dell'Orchestra che degli ospiti, tutti d'eccezione: Franco Battiato, Gianna Nannini, Francesco Di Giacomo e lo stesso Lindo Ferretti, invitati quest'anno a cantare alla maniera della tradizione salentina, adattando ad essa il proprio stile e il proprio sound.
La grande notte - secondo gli organizzatori - sarà un pellegrinaggio della memoria guidato da Giovanni Lindo Ferretti, maestro sconcertatore di questa edizione, la settima, del festival. Comincerà con una processione di cinque cavalli murgiani con un'asina di Martina Franca e con un carro guidato da altri due cavalli tipici della zona salentina: accompagnerà i protagonisti del laboratorio sulla parola (che Ferretti ha condotto fra Calimera e Melpignano dal 4 agosto e che si concluderà all'alba del 22) da piazza San Giorgio (Melpignano) fino al palco del concertone, come sempre allestito nel piazzale degli Agostiniani.
Per il concertone finale è stato montato un palco di 18 metri x 14 e alto 2 metri. L'impianto audio ha una potenza di 30.000 watt, quello luci di 300 kw. Due le consolle digitali con 110 canali mix; un megaschermo Led; un videowall; 10 telecamere; uno schermo gigante al centro del paese. Il personale staff comprende circa 100 persone. Settanta circa i giornalisti accreditati, fra testate regionali e nazionali.
Il concerto andrà in diretta televisiva sulle frequenze di Puglia Channel. Un estratto del concertone finale del Festival parteciperà il 28 agosto al festival Confusione a Castelnuovo Monti (Reggio Emilia) e il 29 agosto al festival 'Per tè a Bologna, in piazza Santo Stefano.
La Notte della Taranta è nata da un progetto dell'Unione dei Comuni della Grecia Salentina e dell'Istituto Diego Carpitella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione