Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:17

Otranto, fatti «sloggiare» campeggiatori abusivi

I militari sono intervenuti in alcune pinete nelle quali si erano accampati circa 150 campeggiatori abusivi, in gran parte giovani. Il loro intervento sollecitato da villeggianti e residenti nella pineta di Torre Sant'Andrea e in località Frassanito
OTRANTO (LECCE) - Personale del Corpo Forestale dello Stato e agenti di polizia del Commissariato di Otranto sono intervenuti in alcune pinete vicino ad Otranto, nelle quali si erano accampati circa 150 campeggiatori abusivi, in gran parte giovani.
L'intervento dei forestali era stato sollecitato da villeggianti e residenti nella pineta di Torre Sant'Andrea e nella zona antistante il campeggio in località Frassanito, a circa 10 chilometri da Otranto: riferivano di essere infastiditi da una cinquantina di giovani punkabbestia, accompagnati da molti cani.
Nel corso dell'intervento sono stati identificati e fatti sgombrare circa 100 campeggiatori abusivi accampati in Frassanito e un'altra cinquantina nella pineta di Sant'Andrea. Gli agenti hanno anche rilevato che il campeggio abusivo veniva realizzato in una zona sprovvista di servizi e di impianti antincendio e che all'ingresso della pineta di Frassanito era stata depositata una notevole massa di rifiuti.
Un analogo servizio di controllo - disposto dal questore di Lecce, Francesco Zonno - venne condotto più o meno nella stessa area il 16 agosto scorso. Furono allontanate circa 300 persone accampate abusivamente: tra loro una quarantina di giovani punkabbestia con i loro animali e una decina di furgoni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione