Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:53

L'asta su web che fa palpitare il cuore

«Asta Panic» realizzata dal portale www.akkett.it di Barletta: il prezzo dei prodotti messi in vendita su web che non vengono acquistati si riduce di un quinto dopo la prima settimana e della metà la settimana successiva
L'asta su web che fa palpitare il cuore
BARLETTA (BARI) - Si chiama «Asta Panic» una particolare asta on-line realizzata dal portale www.akkett.it di Barletta: il prezzo dei prodotti messi in vendita su internet che non vengono acquistati con il meccanismo tipico dell'asta (aggiudicata normalmente all'eventuale offerta più alta oltre il prezzo di partenza) si riduce di un quinto dopo la prima settimana e della metà la settimana successiva.
Il pathos - spiegano i responsabili di Akkett! - è sia del venditore sia dell'acquirente: il primo spera di vendere il prodotto nella prima settimana ottenendo il prezzo più alto con le eventuali offerte di acquisto; il secondo, al contrario, spera di poter acquistare al prezzo più basso possibile e per questo motivo è costretto ad aspettare due o tre settimane dall'apertura dell'asta.
Dopo la prima settimana, infatti, l'asta si trasforma in vendita a prezzo fisso e viene riaperta per sette giorni con un ribasso del 20 per cento e con una aggiudicazione diretta alla prima offerta. Trascorsa una settimana l'asta viene riaperta per altri sette giorni e con un ulteriore ribasso del 50 per cento sul prezzo di partenza. Se anche in questo caso non avviene l'aggiudicazione diretta, l'asta viene definitivamente chiusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione