Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 03:01

«In Puglia una legge elettorale regionale»

E' quanto afferma a «La Gazzetta del Mezzogiorno» il presidente della regione Puglia, Raffaele Fitto, illustrando i suoi prossimi obiettivi politici
ROMA - «A settembre approveremo una legge elettorale regionale. Fatta la legge e insieme con i partiti della mia colazione, valuterò l'opportunità di dar vita ad una lista che avrà una precisa funzione, cioè di coinvolgere esponenti che nulla hanno a che vedere con i nostri partiti». E' quanto afferma a «La Gazzetta del Mezzogiorno» il presidente della regione Puglia, Raffaele Fitto, illustrando i suoi prossimi obiettivi politici. «Non c'è dubbio -dice- che nella scelta dei candidati c'è l'esigenza di essere più in sintonia con le esigenze della gente. Bisogna allargare il cerchio e coinvolgere nuove forze nell'attività politica».
«Nell'ultima campagna elettorale -dice il governatore della regione Puglia- abbiamo pagato due fattori. Il Polo ha perso in tutt'Italia e non solo in Puglia. La sconfitta è da addebitarsi ad una difficile congiuntura a livello nazionale e all'insoddisfazione della gente». E sui progetti ancora da varare prima di giungere alle elezioni, Fitto sottolinea: «La Puglia sarà la regione con la minor pressione fiscale. E poi i settori dell'innovazione, del turismo e dell'artigianato. Se serve mi ridurrò anche lo stipendio ma -conclude Fitto- dubito che il taglio del 10% agli stipendi dei politici serva a risanare il debito pubblico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione