Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:42

Reagisce a rapina ferendo gravemente un bandito

Nicola Stramaglia, di 25 anni ed un complice, avrebbero rapinato 350 euro al guardiano di un rimessaggio per barche di San Giorgio, minacciandolo con un grosso cacciavite. Ma l'uomo gli ha lanciando contro un «tridente» da pesca
BARI - Un giovane con precedenti penali è ricoverato al policlinico per una ferita al torace, causata da una fiocina che il custode di un rimessaggio per barche di San Giorgio gli ha lanciato per reagire ad una rapina. Secondo i primi accertamenti, Nicola Stramaglia, di 25 anni ed un complice, avrebbero rapinato 350 euro al guardiano, minacciandolo con un grosso cacciavite. L'uomo avrebbe reagito lanciando contro ai due un «tridente» da pesca, che ha centrato al torace Stramaglia, che sanguinante è fuggito insieme al complice. Più tardi si è presentato al pronto soccorso, dove hanno riscontrato una sospetta lesione al polmone causata da un pezzo della fiocina che si sarebbe spezzato. La polizia sta individuando il complice.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione