Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:13

Banca 121 - Respinta archiviazione Fazio

E' stata fissata al 5 ottobre prossimo dal Tribunale di Trani l'udienza per il confronto tra le parti. I legali del governatore della Banca d'Italia: è atto dovuto
TRANI - E' stata fissata al 5 ottobre prossimo dal Tribunale di Trani l'udienza per il confronto tra le parti dopo il mancato accoglimento della richiesta di archiviazione per il governatore della Banca d'Italia, Antonio Fazio, e per l'ex presidente della Consob Luigi Spaventa, indagati a Trani nell'inchiesta sui prodotti finanziari ingannevoli dell'ex Banca 121 (ora Mps) per il reato di favoreggiamento reale. Si tratta di un passaggio procedurale prescritto dopo che la richiesta di archiviazione è stata respinta per le eccezioni del legale di clienti ritenuti ingannati, Gaetano Scamarcio. Quello di ottobre potrebbe essere dunque l'ultimo atto dopo che ben due volte Scamarcio si è opposto all'archiviazione.
La posizione di Fazio sembra infatti essere stata chiarita tanto che, dopo l'iscrizione nel registro degli indagati del 24 febbraio, il 28 aprile il pm Antonio Savasta aveva fatto richiesta di archiviazione, respinta però il 5 maggio dal gip Nardi per un difetto di notifica al legale delle parti esponenti, Scamarcio. Il quale si è opposto anche successivamente. Si è reso necessario quindi l'ulteriore passaggio procedurale dell'udienza a porte chiuse tra le parti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione