Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 19:19

Mottola - Un panino lungo 634,50 metri

Con questa impresa il centro tarantino entra nel guinness dei primati. Per «costruirlo» sono stati necessari 920 chili di farina, 512 litri di acqua ed oltre 25 chili di sale
MOTTOLA (TA) - Un fiume di spettatori, che le forze dell'ordine hanno stimato in difetto nell'ordine di 30.000, accalcandosi in via Palagianello, ha salutato con un lunghissimo applauso l'aggiudicazione da parte della cittadina ionica del primato per il «panino più lungo del mondo». Il record del «paninone» realizzato a Mottola si attesta esattamente a 634,50 metri.
La misurazione ufficiale, i cui dati e verbali saranno immediatamente trasmessi nella capitale inglese sede del Book of Record custodito a New York, è stata eseguita, quale pubblico ufficiale, dal Sindaco di Mottola, Giovanni Quero, e dai geometri, Francesco Gentilesca e Antonio Gentile.
I programmi dell'ideatore che ha lanciato la sfida per far entrare il proprio nome, della sua antica azienda di panificatori e della sua cittadina nella storia, Pietro Cantucci erano quelli di confezionare l'iperbolico sandwich lungo ben un chilometro. Non è stato possibile, accontentandosi (si fa per dire) della misura raggiunta perché le restrittive indicazioni tecniche, dettate per l'occasione dalla sede londinese, pretendevano che il maxi sandwich dovesse assumere assolutamente un unico formato rettilineo. Mottola, purtroppo, contempla nella sua struttura viaria urbana soltanto questa strada idonea perché lunga poco più di 700 metri.
Il record del «panino più lungo del mondo», in ogni caso, è stato conquistato ed ha superato quello precedente di un suo similare «farcito - come ha precisato il nuovo recordman Cantucci - semplicemente con la nutella, a differenza del mio imbottito con ben 547 kg di mortadella e prosciuttella», attestatosi nel settembre del 2000 sulla soglia di «miseri» 347 metri e realizzato dai parrocchiani della Chiesa di Sant'Antonio Martire di Nova Milanese.
L'annuncio ufficiale ed entusiasta della conquista del record a Mottola è stato dato dallo stesso Sindaco Quero dopo aver «scarpinato», insieme agli altri due testimoni, per l'intero lungo percorso ed attorniato da una folla entusiasta, che i tantissimi rappresentanti delle forze dell'ordine a stento sono riusciti a contenere.
Per realizzare il «paginone» sono stati necessari ben tre giorni continui di lavoro di Cantucci, dei suoi aiutanti e degli oltre cento volontari messisi volentieri a disposizione e coordinati dalla stessa Amministrazione comunale, che ha preparato la massa acida per l'impasto «con lievitazione naturale senza additivi chimici - ha precisato il felicissimo Cantucci, alla fine della sua impresa - secondo una segreta ricetta che ci tramandiamo in famiglia da 130 anni», 920 chili di farina, 512 litri di acqua ed oltre 25 chili di sale.
Il maxi- sandwich è stato cotto in pezzi ed assemblato uniformemente, secondo le disposizioni del Guinnes, con mecciature in modo tale da renderlo uniforme e sistemato su ben 367 tavoli, che hanno formato un lunghissimo serpentone.
Dopo la misurazione il record è stato tagliato in oltre 20.000 porzioni e venduto ad un prezzo simbolico, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.
«E' un momento importante - ha commentato lo stesso Sindaco Quero a record raggiunto - perché la cittadina entra a pieno titolo nel mondo e ciò contribuirà efficacemente ad accendere ancor più i riflettori su questo centro, per il cui rilancio l'impegno amministrativo è costante».
«Il nostro straordinario e ricco patrimonio rupestre del VII e VIII secolo d.C. con tempere su intonaco spento di fattura bizantina - ha aggiunto l'assessore al Turismo, Giovanni Sgobba - la nostra cucina, l'eccezionale bontà dell'aria data dai 387 metri di altitudine, l'ottima ristorazione, le tantissime iniziative culturali già affermate come il Festival internazionale della chitarra e CorpoArte, sono divenuti richiamo forte per i turisti e per questo abbiamo stabilizzato un infopoint (099-8866928) sempre a disposizione di chiunque. Ci fa ancor più piacere, inoltre, che Mottola sta divenendo importante punto di riferimento del turismo russo perché tantissimi tour operator l'hanno già inserita tra i posti turistici più richiesti».
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione