Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:08

Mostra di grandi fotografi in difesa degli olivi secolari di Puglia

La mostra, «Il Giardino degli olivi», dal 9 agosto all'11 settembre, nel Museo nazionale archeologico di Egnazia, frazione di Fasano. Alla campagna di sensibilizzazione hanno aderito, fra gli altri, Luis Sepulveda, Miriam Makeba, Antonio Tabucchi, Beppe Grillo, Franco Battiato, Eduardo Winspeare, Ermanno Olmi, Tonino Guerra, Alex Zanottelli, Giulio Caselli
FASANO (BRINDISI) - Grandi fotografi, fra i quali il napoletano Mimmo Jodice recentemente premiato dai Lincei, espongono le loro opere per difendere gli olivi secolari di Puglia. La mostra, intitolata 'Il Giardino degli olivi', sarà inaugurata il 9 agosto nel Museo nazionale archeologico di Egnazia, frazione di Fasano, e si chiuderà l'11 settembre prossimo.
Le immagini - è detto in un comunicato degli organizzatori - documentano il fascino dei nostri olivi, per i quali si attende il riconoscimento dall'Unesco quale patrimonio dell'umanità. Per questa campagna di sensibilizzazione sono state raccolte sinora oltre settemila firme e adesioni, fra cui quelle di Luis Sepulveda, Miriam Makeba, Antonio Tabucchi, Beppe Grillo, Franco Battiato, Eduardo Winspeare, Ermanno Olmi, Tonino Guerra, Alex Zanottelli, Giulio Caselli.
Quello degli olivi secolari della Puglia - prosegue la nota - è un tesoro da difendere con i denti, un patrimonio da preservare da scempi e disfacimenti per le generazioni future. L'olivo secolare costituisce, insieme con altri pochi ed essenziali elementi (muretti a secco, masserie, costruzioni rurali, strade bianche), l'elemento qualificante del nostro territorio, l'iconema del nostro paesaggio e la Puglia non può immaginare di farne a meno.
Oltre alla mostra, è previsto anche un incontro con gli amministratori pubblici e rappresentanti delle istituzioni per mettere a punto strategie di tutela e valorizzazione di questi alberi, già 'patrimonio dell' umanita» nell' immaginario collettivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione