Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:57

Da Brindisi in Sudan altri voli umanitari

Da maggio sono già partiti altri undici voli che hanno portato biscotti ad alto contenuto energetico/proteico e attrezzature a sostegno delle popolazioni sudanesi bloccate nella regione del Darfur a causa del conflitto
BRINDISI - Da domani 12 voli umanitari del Programma alimentare mondiale (Pam) delle Nazioni unite trasporteranno in Sudan uffici prefabbricati, generatori, purificatori d'acqua e bagni da campo per rafforzare le attrezzature e l'attività del personale umanitario presente nella regione del Darfur, dove dal febbraio 2003 circa 1,2 milioni di persone sono state scacciate dalle loro case e dove, secondo l'Onu, i morti potrebbero essere arrivati a 50.000.
I voli, che saranno compiuti da due Hercules C130, partiranno dalla base Onu di Pronto intervento umanitario (Unhrd) di Brindisi con destinazione El Geneina, El Fasher e Nyala, in Sudan. Da maggio scorso - informa una nota del Pam - sono già partiti da Brindisi altri undici voli umanitari che hanno portato biscotti ad alto contenuto energetico/proteico e attrezzature a sostegno delle popolazioni sudanesi bloccate nella regione del Darfur a causa del conflitto. I voli partiti dalla base brindisina sono stati fatti per conto del Pam e di organizzazioni non governative: l'americana World vision international (Wvi), l'italiana Intersos e della cooperazione italiana.
Da domani, altri 12 voli trasporteranno da Brindisi in Sudan le attrezzature e gli equipaggiamenti necessari per installare uffici nella regione, per un valore complessivo di due milioni di dollari. Il primo volo, che partirà proprio domani, sarà diretto a El Geneina.
Frattanto il Pam ha iniziato a paracadutare gli aiuti alimentari in quelle zone del Darfur dove le piogge battenti e l'insicurezza crescente ostacolano le operazioni di soccorso. A fronte di queste difficoltà, in luglio il Pam ha potuto assistere circa 800.000 persone, anziché il milione previsto.
Le operazioni dalla base di Pronto intervento umanitario in favore delle popolazioni sudanesi erano già cominciate nel dicembre 2003 con un volo del Pam finanziato e reso operativo dalla compagnia aerea TPG/TNT che aveva trasportato 33 tonnellate di beni di prima necessità nel Ciad orientale destinate a migliaia di rifugiati sudanesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione