Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 09:57

Lecce - Il sindaco: «Viviamo la notte»

Adriana Poli Bortone, sta con la movida nel centro storico contro alcuni cittadini che vorrebbero evitare sedie e tavolini per strada
LECCE - Il sindaco di Lecce, Adriana Poli Bortone, sta con la movida nel centro storico contro alcuni cittadini che vorrebbero evitare sedie e tavolini per strada: per questo, stamane in consiglio comunale ha indossato un capo per lei decisamente inusuale, una sorta di maglietta da calcio di colore nero, sulla quale è scritto il decalogo per vivere bene la notte.
La maglietta le è stata regalata dall'associazione che raccoglie i gestori dei pub del centro storico di Lecce: su di essa, dieci comandamenti in dialetto leccese, una sorta di regolamento per vivere bene la notte. Sul retro della maglietta, la scritta Sindacu (sindaco in leccese) e il numero 1, come sulle maglie dei portieri. L'associazione si è costituita dopo la sentenza con la quale tre giorni fa il Tar, accogliendo il ricorso di tre residenti nel centro storico, ha intimato a due pub su via d'Aragona di togliere tavoli, sedie e ombrelloni posti per strada.
Il sindaco ha messo la maglietta per sottolineare il proprio sostegno agli esercenti dei pub, in favore dei quali Adriana Poli Bortone si è schierata sin dall'inizio della vicenda: venerdì scorso il Tar ha bocciato l'ultima deliberazione con la quale il Comune aveva autorizzato nuovamente i tavolini in strada, autorizzazione data dopo l'annullamento, sempre da parte del Tar, della prima delibera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione