Domenica 22 Luglio 2018 | 01:26

Quattro rapine in poche ore nel Barese

Contro i titolari di un ristorante a Palese, di un supermercato ad Altamura e Carbonara e una tabaccheria di Barletta. Ma il titolare di quest'ultimo esercizio è riuscito a mettere in fuga il rapinatore
BARI - Quattro rapine compiute in località della provincia di Bari sono state denunciate ai carabinieri nelle ultime ore.
Nella notte tra sabato e domenica, nel rione Fesca di Bari, tre uomini armati con due pistole e con il volto coperto da passamontagna, si sono fatti consegnare circa 10.000 euro in contanti dal titolare del ristorante «Al Paradise» dell'ex frazione di Palese. I rapinatori hanno atteso che l'uomo e la moglie arrivassero a casa e scendessero dall'auto per chiudere il cancello condominiale. Sono quindi entrati in azione e, sotto la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare l'incasso della serata e gli effetti personali della donna.
Sempre a Bari, nel rione Carbonara, un uomo con il volto coperto da un passamontagna che impugnava una pistola ha rapinato il titolare del supermercato Sigma di via Duomo: ha atteso che l'uomo chiudesse il negozio per costringerlo a consegnare l'incasso: 1.200 euro in contanti.
Ad Altamura, invece, è stato rapinato il titolare di un supermercato di via san Giuseppe: una persona con il volto scoperto e armata con pistola ha fatto irruzione nel market e si è fatta consegnare circa 2.000 euro. Poi è fuggita a piedi.
Un rapinatore, infine, è stato messo in fuga dal titolare di una tabaccheria di Barletta, in via Rizzitelli: il giovane, con il volto coperto e armato con pistola, ha ordinato al negoziante di consegnargli il danaro in cassa ma è stato messo in fuga dall'uomo che gli ha tirato contro un contenitore in legno simile a quello utilizzato per custodire i sigari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS