Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 20:11

Ostuni - Crani dell'età neolitica ritrovati da un'archeologa in vacanza

Resti di tre crani trovati in un muro roccioso di fronte ad un complesso alberghiero di Villanova da un'archeologa in vacanza. Le ossa rimosse dalla scogliera
OSTUNI (BRINDISI) - Resti di tre crani, presumibilmente risalenti all'età neolitica, sono stati scoperti in un muro roccioso di fronte ad un complesso alberghiero di Villanova di Ostuni. Il ritrovamento è stato fatto da un'archeologa, in vacanza in Puglia. La scoperta è stata segnalata agli agenti del commissariato di polizia di Ostuni.
Un sopralluogo è stato fatto dal responsabile del Museo della civiltà preclassica meridionale di Ostuni, Donato Coppola, il quale ha confermato che si tratta di resti risalenti ad una sepoltura dell'età neolitica, la cui parte inferiore è stata in parte erosa dal mare. Le ossa sono state rimosse dalla scogliera per un esame più approfondito e per evitare saccheggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione