Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 04:27

Crispiano da record: «Uno spiedo lungo sei metri»

Un urlo da stadio ha salutato il conseguimento del record per essere riusciti a realizzarlo. Una sfida lanciata nell'ambito del 6° "Carnevale del Fegatino", una specialità di arrosto alla brace che richiama nelle rosticcerie del comune della provincia di Taranto i migliori buongustai
Lo spiedo di CrispianoCRISPIANO (Taranto) - Alle 21 in punto, ieri sera, un urlo da stadio a Crispiano ha salutato il conseguimento del record per essere riusciti a realizzare lo spiedo più lungo del mondo: 6 metri, tanti quanto è il numero della manifestazione estiva.
La sfida, infatti, è stata lanciata nell'ambito del 6° "Carnevale del Fegatino", una specialità di arrosto alla brace che richiama nelle rosticcerie di Crispiano i migliori buongustai e non solo della provincia ionica, e la cui preparazione ha tenuto impegnati per una settimana i 19 macellai locali e, soprattutto, la Pro Loco col suo presidente Egidio Ippolito.
Era stato preparato tutto a puntino per offrire all'occhio delle telecamere ed all'apposita giuria che, nel campo dell'arrosto, Crispiano è veramente imbattibile. Nella via principale del paese sono stati preparati un grande barbecue ed uno spiedo di sei metri su cui sono stati infilzati "le gnummarridd", freschi di giornata, per essere "arrostiti" a fuoco lento, così come pretende la rigida regola d'arte.
12 chili di carne, curati da sette macellai in rappresentanza dell'intera categoria crispianese, hanno ricoperto lo spiedone che in 18 minuti è divenuto pronto per essere consumato.
A quel punto il boato. «Il record è di Cristiano» ha salutato il fatidico momento lo stesso Egidio Ippolito, trepidante per la buona riuscita dell'impresa. Ora tutta la documentazione dell'impresa sarà inviata a New York per ottenere il sospirato inserimento nell'ambito libro "Guinness dei Primati". Il Book of Records, il libro mastro mondiale che registra severamente ogni tipo di record, nell'edizione 2005 potrà, perciò, inserire anche questo traguardo. «Non ci fermeremo - ha commentato raggiante il presidente Ippolito - perché l'anno prossimo, con la 7ª edizione di questa fantastica manifestazione, il record sarà tentato ad un metro sopra. E così via per ogni edizione del Carnevale del fegatino».
In contemporanea una "severa" giuria, composta da giornalisti e rappresentanti del mondo scolastico, ha visitato 10 rosticcerie col piacevole compito di "degustare" fegatini e premiare, poi, il miglior preparatore. Tra un fegatino ed una bombetta, la giuria ha potuto cogliere i commenti dei tifosi del prodotto locale in attesa del tentativo di un altro record, che avrà come protagonista la vicina Mottola.
Nella cittadina collinare ionica, infatti, il 7 agosto prossimo si tenterà di preparare un panino lungo ben un chilometro ed entrare, così, nel Guinnes, scalzando Salerno che sinora è riuscita a prepararne uno lungo "soltanto" di 700 metri.
Gli auguri e gli attestati di "buona fortuna" ai "cugini" mottolesi si sono sprecati. Ma negli occhi di tanti si è potuto leggere la speranza che l'esclusivo Book of Records citi, l'anno prossimo, soltanto Crispiano tra tutti i comuni della provincia di Taranto.
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione