Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 23:18

Taranto - 10 arresti per usura

I reati sarebbero stati commessi ai danni di piccoli imprenditori e commercianti delle città di Castellaneta, Laterza e Taranto tra il gennaio 2003 e la fine dell'anno
TARANTO - Dieci persone sono state arrestate questa notte dai Carabinieri nel tarantino con l'accusa di usura e riciclaggio, in seno ad un'operazione denominata «Money». Le ordinanze di custodia cautelare del Tribunale sono state emesse nei confronti di Angelo Guarino, 39 anni di Taranto, con precedenti penali specifici nell'ambito dell'usura, Stefano Adamo, 39 anni di Taranto, Antonio Catapano, 40 anni di Leporano, Stefano Romano, 31 anni di Statte, Cesare Maritati, 52 anni di Taranto, Nunzio Ruffino, 49 anni di Palagiano, Cosimo Di Lena, 54 anni di Ginosa, Vito Bruno, 67 anni di Laterza. La misura restrittiva è stata notificata in carcere poiché detenuti per altre cause a Salvatore Scarcia, 37 anni di Taranto e ad Antonino Giovanni Denaro, 57 anni di Taranto.
I reati sarebbero stati commessi ai danni di piccoli imprenditori e commercianti delle città di Castellaneta, Laterza e Taranto in un periodo tra il gennaio 2003 e la fine dell'anno. L'operazione è stata condotta da personale della Compagnia di Castellaneta, in collaborazione con quelle di Taranto e Massafra.

All'elenco delle ordinanze di custodia cautelare eseguite va aggiunta quella nei confronti di Fabrizio Novello Maggi, 33 anni di Taranto. Degli arrestati sono incensurati Stefano Adamo, commercialista, Antonio Catapano, commerciante, Stefano Romano, commerciante, Cesare Maritati, commerciante e Vito Bruno, pensionato.
Quest'ultimo è l'unico ad essere stato posto agli arresti domiciliari. Gli altri sono tutti pregiudicati. Ancora latitante Antonio Albano, 39 anni, commerciante pregiudicato di Taranto.
Perquisizioni sono state effettuate nello studio professionale di Adamo e nelle ditte di cui sono amministratori Maritati e Romano, oltre che nelle abitazioni degli arrestati. Assegni bancari per 120mila euro e cambiali per 30mila sono stati sequestrati ma accertamenti sono in corso presso alcuni Istituti di Credito della provincia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400