Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 08:15

«Premi assicurativi, nel 2002 in Puglia +17%»

1,296 miliardi raccolti nel ramo danni e 1,907 miliardi nel ramo vita. I dati emergono dall'analisi degli ultimi dati Isvap fatta da GPA ANTARES, società del brokeraggio assicurativo in Puglia
BARI - I premi assicurativi in Puglia nel 2002 sono cresciuti del 17% rispetto al 2001 attestandosi sui 3,204 miliardi di euro, ripartiti tra 1,296 miliardi raccolti nel ramo danni e 1,907 miliardi nel ramo vita. L'incremento registrato in Puglia è superiore sia a quello medio fatto segnare dalle regioni meridionali ed insulari (+ 13,68%, attestate sui 15,927 miliardi di euro) che al dato di crescita nazionale (+ 15,02%) che ha comunque permesso al monte premi assicurativo totale di toccare 87,709 miliardi di euro. I dati emergono dall'analisi degli ultimi dati Isvap fatta da GPA ANTARES, società del brokeraggio assicurativo in Puglia e nata dall'unione tra la sede pugliese del Gruppo GPA - il primo e più grande gruppo italiano di brokeraggio assicurativo con circa 300 milioni di euro di raccolta premi ed una presenza capillare sul territorio nazionale con 30 sedi e 330 addetti - e Antares srl - primo broker regionale con una raccolta premi superiore a 13 milioni di euro e commissioni per 1,2 milioni di euro provenienti da aziende ed enti pubblici di Puglia e Basilicata.
Dall'analisi risulta che il peso del mercato assicurativo pugliese sul totale nazionale è pari al 3,65%, alle spalle di Campania e Sicilia nel Sud Italia che pesano, rispettivamente, 5,34% e 4,32%. Nel solo primo trimestre 2004 è cresciuta anche la quota del mercato nazionale e pugliese gestita dai broker assicurativi, operatori specializzati nell'analisi dello scenario di rischio e nella ricerca delle più adeguate e convenienti coperture assicurative. Nel ramo danni i broker hanno gestito in Italia premi per 694 milioni di euro (l'8% del mercato totale contro il 7,8% del primo trimestre 2003) mentre nel ramo vita 104 milioni di euro (lo 0,7% del totale, contro lo 0,6% dell'anno scorso). In Italia sono 1.250 le società di brokeraggio assicurativo operanti sul mercato, di cui 21 attive in Puglia.
«La cultura del brokeraggio assicurativo - commenta Giovanni Capurso, Amministratore Delegato di GPA ANTARES srl »- si sta iniziando a diffondere anche nella nostra regione dove si assiste ad un aumento degli operatori del settore. L'unione con il Gruppo GPA, il maggiore broker italiano, rappresenta una grande opportunità di crescita per la nostra realtà, che potrà migliorare ulteriormente il contributo consulenziale e la qualità dei servizi offerti già da 15 anni ad aziende e pubbliche amministrazioni del territorio. In particolare il respiro nazionale ed internazionale e l'esperienza più ampia ci consentiranno un approccio più completo sia nella valutazione che nel piazzamento delle coperture assicurative dei rischi nonché il rafforzamento del potere contrattuale sul mercato assicurativo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione