Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 04:51

Sanità a Foggia - Otto assolti con formula piena

Principali imputati erano Raffaele De Laurentis, ex amministratore straordinario della Asl Fg/8, Paolo Telesforo, titolare di un laboratorio di analisi e Giuseppe Mammana, direttore del Sert
Sanità a Foggia - Otto assolti con formula piena
FOGGIA - Sono stati assolti con formula piena, perché il fatto non sussiste, gli otto imputati nel processo alla sanità foggiana. Lo hanno deciso i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Foggia (presidente Giancarlo Pecoriello). Raffaele De Laurentis, ex amministratore straordinario della Asl Fg/8, Paolo Telesforo, titolare di un laboratorio di analisi e Giuseppe Mammana, direttore del Sert, sono stati assolti dalle accuse di corruzione, abuso d'ufficio, truffa e falso.
Secondo la tesi accusatoria vi sarebbero stati presunti favori elargiti dal commissario straordinario dell'allora Asl Fg/8, Raffaele De Laurentis a Paolo Telesforo. I giudici hanno anche assolto il medico Eugenio Iorio, il titolare di un laboratorio di analisi, Pietro De Feudis, e tre funzionari della stessa struttura sanitaria locale. Secondo l'accusa gli esami di laboratorio riguardanti i pazienti di Mammana presso il Sert venivano indirizzate, senza la necessaria autorizzazione della struttura sanitaria, al laboratorio di analisi di Telesforo che avrebbe pagato alcune decine di milioni per corrompere Giuseppe Mammana, affinché le analisi sui suoi pazienti tossicodipendenti fossero effettuate proprio dal laboratorio di Telesforo e non da quello della Asl.
Telesforo, al pari degli altri imputati, si è sempre dichiarato innocente e ha affermato, tra l'altro, che i suoi laboratori erano gli unici a poter effettuare certe analisi perché in possesso di macchinari di altissima precisione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione