Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:50

L'«Estate molese» su misura per i più piccoli

Il Comune ha organizzato un mese di iniziative completamente gratuite per coinvolgere i più piccoli. I programmi si snodano tra orari diurni e pomeridiani presso il Porto Colombo. I genitori potranno lasciare tranquillamente i bambini a divertirsi
Animazione turistica per bambini, giochi MOLA DI BARI - Dal cortile della scuola al mare. Torna «L'isola che c'è», il cartellone estivo dedicato ai più piccoli che si inserisce nel programma più ampio dell'«Estate molese», predisposto dall'amministrazione comunale. Per l'edizione 2004 si punta sullo sport e sulle attività all'aperto con il duplice obiettivo «di valorizzare la risorsa mare e stimolare nei giovani lo spirito di gruppo», come spiega il sindaco Enzo Cristino.
Un mese di giochi e sport - tutte le iniziative sono gratuite - che hanno come sfondo Porto Colombo. Si va dall'acqua gym, alla caccia al tesoro, al gioco aperitivo (ogni lunedì e mercoledì dalle 10 alle 13), allo spinning, e balli di gruppo (ogni martedì e venerdì dalle 10 alle 13 e di pomeriggio alle 18; dalle 10 alle 12 è in programma il miniclub per i bimbi dai 5 ai 10 anni). Infine il giovedì: ginnastica aerobica e risveglio muscolare, step e caccia al tesoro dalle 10 in poi; il pomeriggio dalle 18 aerocombat e spinning.
«Le attività - chiarisce il consigliere delegato allo sport Ottavio Dattolo - sono coordinate da personale altamente qualificato. Gli istruttori propongono un'animazione mirata ad avvicinare i giovani alle diverse discipline sportive».
Un programma che strizza l'occhio ai più grandicelli e alle famiglie, arricchito dal karaoke, dalla musica e dai balli di gruppo. Un'occasione per i genitori di trascorrere momenti di sano divertimento con i propri figli. Quelle mamme e quei papà che però ne vorranno approfittare per lasciare i pargoli e dedicarsi ad altre faccende, lo potranno fare sapendo di affidare i minori a mani esperte e responsabili.
Felice si conferma la sinergia con le associazioni sociali, che contribuiscono ad allestire l'intero programma di manifestazioni estive, e dunque anche l'estate dei bambini. Promossa dall'assessore alla cultura e alla pubblica istruzione Angela Petruzzelli: «Ancora una volta abbiamo voluto prestare attenzione alle esigenze dei più piccoli. Tutte le attività contribuiscono ad incentivare la vita di relazione e a favorire lo sviluppo psico-fisico dei minori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione