Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 01:15

Sequestrati beni per 7 milioni nel Foggiano

Appartenevano a presunti affiliati ai clan Martino e Di Claudio-Mancini, alcuni componenti dei quali erano già stati arrestati il 23 giugno scorso nell'operazione «Free valley»
FOGGIA - Beni per un valore superiore ai sette milioni di euro di proprietà di presunti appartenenti ad organizzazioni criminali sono stati sottoposti a sequestro oggi in San Marco in Lamis, Rignano Garganico e Apricena, da oltre 100 carabinieri del Comando provinciale di Foggia. I militari hanno eseguito un'ordinanza di sequestro preventivo di beni patrimoniali mobili ed immobili, emessa dal gip presso il Tribunale di Bari, Direzione distrettuale antimafia, Iolanda Carrieri, su richiesta del pm Domenico Seccia, nei confronti di appartenenti alla criminalità organizzata garganica.
Sono stati sequestrati appartamenti, imprese, aziende agricole, garage, fabbricati rurali, terreni, pascoli, boschi ed automezzi. I beni sequestrati appartengono a presunti affiliati ai clan Martino e Di Claudio-Mancini, alcuni componenti dei quali erano già stati arrestati il 23 giugno scorso dai carabinieri nel corso dell'operazione chiamata «free valley».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione