Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 08:38

Trovato cadavere, forse è di un minore scomparso

Il corpo, in avanzato stato di decomposizione e devastato dai cani randagi, era nei pressi di un canalone ad Andria. Sabato era stato denunciato l'allontanamento da casa di un 17enne. L'identificazione definitiva avverrà con l'esame del Dna
ANDRIA - Un cadavere in avanzato stato di decomposizione e devastato forse da cani randagi è stato trovato nei pressi di un canalone nelle campagne di Andria. Il ritrovamento - a quanto si è saputo - sarebbe stato effettuato da una coppietta che si trovava nella zona e che ha subito dato l'allarme al commissariato di polizia.
Sul posto sono stati effettuati i rilievi dagli investigatori che hanno avvertito il sostituto procuratore di turno del Tribunale di Trani (Bari), Achille Bianchi.
Gli investigatori sono molto cauti ma secondo i primi accertamenti dovrebbe trattarsi di un giovane andriese diciassettenne, Emanuele Mucci, scomparso sabato scorso dalla casa nella quale abitava con i genitori. L'identificazione sarà confermata solo dall'esame del Dna ma un primo esame degli abiti, effettuata dai parenti del ragazzo, avrebbe confermato l'identità
A segnalare la scomparsa furono proprio i familiari del giovane, preoccupati dal protrarsi dell'assenza. Il ragazzo, uno studente appena diciassette anni si era allontanato senza dire a nessuno dove fosse diretto. La famiglia, che subito dopo la scomparsa si era rivolta ai carabinieri per dare il via alle ricerche, non aveva fornito particolari spiegazioni sul motivo della eventuale fuga il ragazzo era sempre apparso molto tranquillo.
Stamattina il ritrovamento del cadavere. Sarà comunque l'autopsia, disposta per domani mattina, a chiarire le cause della morte che al momento restano ancora misteriose.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione