Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 09:39

Gargano - Si contano i danni del maltempo

Le temperature si sono bruscamente abbassate: dai 40° ai 7° di minima. Disagi per turisti e automobilisti per la tromba d'aria. Isolate le Tremiti
FOGGIA - E' il giorno della conta dei danni dopo il violento nubifragio che ieri si è abbattuto su tutto il Gargano, provocando non pochi disagi ai tanti turisti, in particolare stranieri che dagli ombrelloni sono passati agli ombrelli. Nel pomeriggio di ieri il promontorio è stato investito dalla corrente di maltempo proveniente dal Nord Europa, che ha causato un repentino abbassamento delle temperature. Dai 40 gradi, registrati solo pochi giorni fa, si è passati ai sette, registrati nelle prime ore di questa mattina a Monte Sant'Angelo.
Solo disagi agli automobilisti ha provocato la tromba d'aria che sempre ieri ha colpito il comune di Sannicandro Garganico nei pressi della statale 89, la strada a scorrimento veloce. Il forte vento ha gettato sul manto stradale alberi e parti di guard rail, impegnando per diverse ore i vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia.
Disagi anche sulle zone costiere del Gargano da Manfredonia a Peschici sulle cui spiagge sventola in bella evidenza le bandiere rosse,ovvero divieto di balneazione.
Ingenti i danni provocati dal vento forte e dalla pioggia in alcuni stabilimenti balneari e villaggi turistici di Vieste.
Questa mattina le motonavi per le Isole Tremiti non sono partite a causa delle condizioni avverse del mare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione