Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 04:04

In Puglia invasioni di cavallette

Con l'innalzamento delle temperature (oltre 40 gradi) allarme a Foggia e nel Barese ad Altamura, Gravina e Matera. Ma per gli esperti regionali non è emergenza
FOGGIA - Qualche avvisaglia si ebbe a San Giovanni Rotondo, il 30 giugno e il 1° luglio, nei giorni dell'inaugurazione del nuovo santuario di Padre Pio. Oggi le cavallette hanno invaso Foggia, in particolare alcuni quartieri come "Macchia Gialla", vicini ai campi. Un fenomeno legato al caldo che in tutta la Capitanata ha raggiunto e in alcuni casi superato i 40 gradi. Nel capoluogo dauno le cavallette hanno ricoperto le strade e i marciapiedi. Diverse le segnalazioni dei cittadini all'azienda che si occupa di igiene urbana.
Ma una invasione di cavallette viene segnalata anche in provincia di Bari, soprattutto ad Altamura, Gravina e Matera. Ad Andria il fenomeno era iniziato già a giugno con il primo caldo. In quell'occasione l'assessore regionale all'agricoltura Nino Marmo tranquillizzò i pugliesi. «Nessuna emergenza e nessuna premessa per invasioni bibliche paventata da qualcuno», disse.
Secondo una ricerca promossa dalla Regione Puglia negli anni scorsi e i dati derivanti dall'osservazione delle "grillare" individuate ad Andria ed Altamura, si sarebbe in presenza di specie autoctone, non provenienti da altri Paesi.
Il fenomeno, tornato a manifestarsi da tre o quattro anni, è ritenuto caratteristico del territorio pugliese e di entità non eccessiva, quindi non allarmante e circoscritto ai mesi più caldi: giugno e luglio, quando si schiudono le uova. La proliferazione delle cavallette avviene dopo meno di un anno, a causa della mancata aratura (la pratica distrugge le uova) o per l'irrorazione di insetticidi che, invece di uccidere le cavallette, colpiscono il falco grillaio e gli altri predatori delle larve. I veleni causano una grave alterazione dell'equilibrio ambientale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione