Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:53

Vieste - «Madre e figli morti per soffocamento»

Nel corso dell'esame sui corpi dei due bambini e della loro madre, Giuseppina Di Bitonto, di 33 anni, è stato confermato che la morte è stata causata dall'applicazione di nastro adesivo sul collo
FOGGIA - Sono morti per soffocamento la giovane donna e i suoi due bambini i cui corpi sono stati trovati dal marito della vittima l'altra sera nella loro abitazione a Vieste. E' quanto ha stabilito il medico dell'Istituto di Medicina Legale dell'Università presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, Emanuela Turillazzi, che oggi ha eseguito l'autopsia.
Nel corso dell'esame sui corpi dei due bambini e della loro madre, Giuseppina Di Bitonto, di 33 anni, che è durato circa due ore e mezzo, è stato confermato che la morte è sopraggiunta per ostruzione delle vie respiratorie causata dall'applicazione di nastro isolante adesivo sul collo.
E' stato inoltre stabilito che la morte è avvenuta tra le 18.00 e le 19.00 di martedì scorso. Pare che sui corpi delle tre vittime non siano evidenziate ecchimosi.
Secondo quanto è stato accertato dalle indagini, è stata la donna a uccidere, probabilmente in un momento di forte depressione, i suoi due figli di cinque e di due anni soffocandoli con nastro adesivo; subito dopo si è tolta la vita con lo stesso sistema. Ad accorgersi dell'accaduto è stato poche ore dopo il marito della donna, Luigi Rizzo, di 37 anni, idraulico, tornando a casa dal lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione