Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 08:30

Vieste - Uccide i due figli e si suicida

Il corpo della donna, 31 anni, e dei due bambini, 7 e 1 anno, rinvenuti al rientro in casa dal marito; tutti e tre soffocati con nastro isolante. Sull'accaduto molti dubbi da chiarire
VIESTE (FOGGIA) - Ancora non sono state chiarite le modalità di quello che, al momento, appare un omicidio-suicidio avvenuto a Vieste dove ieri sera una donna di 31 anni avrebbe prima ucciso i suoi due figli, un maschietto di un anno ed una femminuccia di cinque, e poi si sarebbe tolta la vita, soffocandosi.
L'episodio è avvenuto in un appartamento che si trova in località Defensola, a due chilometri a Nord di Vieste, sulla litoranea per Peschici.
E' stato confermato, al momento, che a scoprire l'accaduto è stato ieri sera il marito della donna, un idraulico di 37 anni. L'uomo, - secondo quanto ha raccontato agli investigatori - dopo aver bussato inutilmente al portone di ingresso ha aperto la porta di casa con le sue chiavi. E' entrato nell'appartamento ed ha trovato il corpo senza vita della moglie disteso per terra e con lo scotch da imballaggio intorno alla gola. Si è quindi spostato in camera da letto dove ha trovato i corpicini dei due bambini, probabilmente soffocati con un cuscino e non con lo scotch come si era appreso in un primo momento. Subito dopo l'uomo ha telefonato ai carabinieri.
La coppia non è di Vieste: lei è di origine foggiana, mentre lui è salernitano. Da una decina di anni si erano trasferiti a Vieste dove lui lavora come idraulico; la moglie era casalinga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione