Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:53

Concerto a Bari dei chitarristi jazz "Tuck & Patti"

Giovedì 8 luglio serata di musica californiana nel pastificio Ambra, che ha sponsorizzato l'evento in contemporanea con il 13° Festival internazionale della chitarra in corso a Mottola (in provincia di Taranto). Si accede su invito
MOTTOLA (Taranto) - Un altro appuntamento d'eccezione del 13° Festival internazionale della chitarra è stato programmato, questa volta, in trasferta a Bari.
Nel capoluogo pugliese giovedì prossimo, 8 luglio, è programmato un concerto all'insegna del jazz col duo statunitense "Tuck & Patti". Il concerto sarà una delle tre sole date italiane del tour internazionale di quest'anno dei due artisti e sarà tenuto all'interno del Pastificio Ambra (Via Adriatica, km 810, Bari S. Giorgio), sponsor unico dell'ormai più che affermato appuntamento con la chitarra. Per accogliere i 1.500 spettatori, che vi potranno accedere gratuitamente pur se muniti di invito ormai esauriti da giorni, l'amministratore delegato Antonio Carriero ed il presidente di Ambra Vincenzo Lorè, insieme al direttore artistico Michele Libraro, hanno predisposto palco e posti a sedere nell'ampio piazzale dell'azienda trasformato in music hall.
Un appuntamento unico con la migliore musica, quindi, che sarà anche occasione di grande impegno sociale. Il concerto, anche se sarà tenuto all'aperto, sarà assolutamente "no smoking".
I due noti jazzisti americani Tuck & Patti, infatti, hanno aderito ad una campagna internazionale di lotta al tabagismo e, in ogni loro esibizione, "pretendono" che non si fumi. Tolleranza zero, perciò, per i tabagisti e, anche per loro, sarà d'obbligo soltanto la massima attenzione per quest'appuntamento del Festival mottolese, ospitato in una realtà ancor più autorevole quale attestazione dell'attenzione che vi rivolge il mondo culturale ed imprenditoriale.
Cosa suoneranno e canteranno Tuck & Patti mercoledì sera? È impossibile prevederlo, perché anche per i più diretti organizzatori il loro programma è indefinito. Il duo, infatti, non ama seguire una programmazione: loro si esprimono in sintonia con il pubblico, che varia ogni sera di luogo in luogo, e avanzano sull'onda di una traccia musicale dettata dal loro estro ed indiscussa bravura.
Entrambi provengono dall'area del canto jazzistico della California, e in particolare San Francisco e la Bay Area, che ad iniziare dagli anni Ottanta ha rifornito le migliori voci agli appassionati di tutto il mondo. Tuck Andress è un chitarrista radicato nel fertile terreno blues e country del Sud-Ovest (è originario di Tulsa, Oklahoma) che ha saputo però evolversi nel segno stilistico di Wes Montgomery, sino a giungere ad una complessa dimensione armonico-ritmico-melodica. Da solo, Tuck, intreccia linee di basso, accordi e controcanto, "diventando" un'intera, articolatissima sezione ritmica.
Patti Cathcart, di San Mateo nell'area di San Francisco, ha, invece, conosciuto esperienze formative tra rock'n'roll e Rhythm & Blues ed ha trascorso alcuni mesi trascorsi con la band di T-Bone Walker (nell'ultimo periodo di vita del grande bluesman). La sua voce, complementare ed integrante ai virtuosismi strumentali di Tuck, conserva la sensuale ed elettrica comunicativa e la tensione descrittiva del gospel delle sue radici anche a confronto di materiale jazz e pop. Nella primavera del 2004 è uscito il loro ultimo lavoro, il cd "A gift of love" per la T&P Records.
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione