Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:17

Enologia - Bruxelles premia il vino tarantino

Medaglia d'oro per «Schiaccianoci» il negroamaro presentato dall'azienda «Vigne & Vini» di Leporano. Al concorso mondiale della capitale belga, l'unica pugliese premiata. Formula vincente: antiche tradizioni e nuove tecnologie
TARANTO - L'azienda «Vigne & Vini», che ha sede a Leporano (Taranto), ha conquistato la medaglia d'oro al Concorso mondiale di Bruxelles, il più grande concorso internazionale patrocinato dall'Oiv (Office internationale de la vigne et du vin) e dall'Unione internazionale degli enologi.
Il riconoscimento - informa una nota dell'Assindustria di Taranto - è stato assegnato all'azienda tarantina (unica pugliese ad averla ottenuta quest'anno) per il suo vino chiamato «Schiaccianoci», originale negroamaro del Salento Igt (Indicazione geografica tipica), un prodotto caratterizzato da un buon livello di acidità e da una marcata componente polifenolica.
La «Vigne & Vini» è impegnata nel settore vitivinicolo da tre generazioni, cercando di coniugare le antiche tradizioni con l'applicazione di nuove tecnologie. Nell'edizione 2004 del Concorso mondiale di Bruxelles (che è riconosciuto dall' Unione europea e viene controllato ogni anno dal ministero dell'Economia belga) sono stati presentati 4.275 campioni di vino, 500 dei quali italiani. A 50 tipi di vino è stata assegnata la medaglia d'oro, fra cui per l'appunto lo «Schiaccianoci».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione