Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:12

A Mottola 13° Festival internazionale della chitarra

In cartellone - nella cittadina jonica - una serie di concerti gratis. Si inizia mercoledì 7 luglio con il "big" Carlo Bonell, che si esibirà nella Chiesa matrice dalle 20,30. Iniziativa del Comune, sponsor il Pastificio Ambra di Puglia
MOTTOLA (Taranto) - La tradizionale "overture" nel centro storico Schiavonia di Mottola con le variegate note delle "Serenate" ha aperto ufficialmente la 13ª edizione del Festival Internazionale della chitarra. Chitarra per tutti i gusti, quindi, nelle piazzette ed i vicoli dell'antico borgo medievale: dal jazz al flamenco, dal country alla danza del ventre, dal bossa nova alla canzone napoletana, fino al rock acustico del musicista tarantino Salvatore Russo, che raramente si esibisce nella sua terra.
Da questa settimana, invece, saranno presenti a questo appuntamento di alta valenza musicale i virtuosi della chitarra per dare il via ai concerti. Inizierà mercoledì prossimo, 7 luglio, un big delle sei corde del livello di Carlo Bonell, che si esibirà nella Chiesa matrice mottolese ad iniziare dalle 20,30.
Il celebre chitarrista anglo-spagnolo, che ha riservato per Mottola il suo unico concerto in Italia, arriverà dalla Repubblica Ceca per poi tornare in Gran Bretagna.
Il "magico" Carlos Bonell ha suonato con numerosi musicisti di fama internazionale quali i flamenchisti Paco Peña e Juan Martín, il jazzista Martin Taylor, i violinisti Salvatore Accardo, Pinchas Zukerman e Levon Chilingirian, i cantanti Patricia Rozario, Teresa Berganza, Cleo Laine e Philip Langridge. Si è esibito in molti festival internazionali quali The City of London, Aldeburgh, Helsinki, Israel, Tanglewood, Sydney, Istanbul, Hong Kong, e il Mostly Mozart Festival di New York.
Musicista di straordinario talento, Bonel è nato a Londra da genitori spagnoli ed ha inciso per le più importanti case (Decca, EMI, CBS, ASV) ed ha studiato con John Williams al Royal College of Music, divenendone successivamente docente. Tra le sue prime incisioni è da ricordare quella del 1976 per la CBS con John Williams and Friends, che ricevette una nomination per i prestigiosi Grammy, ed il suo CD da solista "Private Collection" (Upbeat Classics 1998) è stato descritto «a masterclass in magic» dal BBC Music Magazine.
Non è difficile, allora, comprendere come mai per seguire, da giovedì 8 luglio, le lezioni con Carlos Bonell nel masterclass di Mottola arriveranno giovani talenti da tutto il mondo.
Una kermesse di questo livello, in cui i concerti sono ad ingresso gratuito, è stata realizzata grazie alla collaborazione con il Comune di Mottola e con il supporto dello sponsor unico Pastificio Ambra di Puglia (Bari), oltre alla partecipazione di Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Palagiano, e Lions Club Le Cripte di Massafra - Mottola.
Nel suo unico appuntamento italiano a Mottola, Carlos Bonell proporrà, fra l'altro, Tjukurpa (e cioè Dreamtime) che Barrington Pheloung gli ha dedicato, oltre a brani di Federico Garcia Lorca, Manuel de Falla, John Taverner e alcune canzoni napoletane.
Questo è il sito Internet del Festival.
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione