Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:41

Spettacoli - Una «Taranta» s'aggira per l'Europa

Parte da Firenze il 1° tour internazionale della Notte della Taranta, festival musicale dedicato al recupero della pizzica salentina. Sul palco anche Stewart Copeland
ROMA - Parte mercoledì da piazzale Michelangelo a Firenze il primo tour internazionale della Notte della Taranta, il più grande festival musicale dedicato al recupero della pizzica salentina e alla sua fusione con la world music, rock, jazz e sinfonica. Stewart Copeland Sul palco, oltre 30 musicisti, dall'ex Police Stewart Copeland (nella foto) alla batteria a Vittorio Cosma al pianoforte e tastiere.
Tra i protagonisti dell'evento - nato nel 1998 su iniziativa dell'unione dei Comuni della Grecia Salentina e dell'Istituto Diego Carpitella - anche l'Ensemble di musica tradizionale La Notte della Taranta (una ventina fra i migliori musicisti di pizzica e taranta del salento), i quattro percussionisti inglesi dell'Ensemble Bash, Raiz, voce in alcuni pezzi, e Giancarlo Parisi alle zampogne, flauti e sax. Nella data di debutto a Firenze sarà ospite Mauro Pagani.
Il tour toccherà poi Roma (dopo l'«assaggio» al concerto del Primo maggio), il 9 luglio all'Auditorium Parco della Musica, il 12 Cosenza (Festa delle Invasioni), il 14 Patrasso in Grecia (Ancient Auditorium), il 16 Napoli (Città della Scienza) e il 17 Milano (Bollate, Festival di Villa Arconati).
Per la prima volta La Notte della Taranta - che lo scorso anno al concertone finale che ha chiuso i 10 giorni del festival itinerante, è stata seguita da oltre 50 mila persone accorse nella piazza di Melpignano (Lecce) - farà tappa poi in alcune città europee. E' in uscita anche il disco registrato dal vivo durante il concerto del 2003, corredato da un Dvd con le immagini del live e del backstage.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione