Cerca

Lunedì 22 Gennaio 2018 | 21:26

Bari - Armi da guerra in mano ai clan

Un fucile mitragliatore di fabbricazione tedesca, in dotazione alle forze speciali di polizia italiane e israeliane, è stato scoperto dalla Squadra mobile
BARI - Un fucile mitragliatore di fabbricazione tedesca, in dotazione alle forze speciali di polizia italiane e israeliane, è stato scoperto da agenti della squadra mobile della questura di Bari durante controlli. Era nel quartiere Carbonara, nell' abitazione dei coniugi Giovanni Saponaro e Angela Cucumazzo, di 46 e 42 anni, che - secondo gli investigatori - conservavano il fucile, insieme con una pistola calibro 6.35 completa di munizioni, per conto del clan malavitoso che fa capo alla famiglia Strisciuglio.
Le armi sono state trovate nel corso di un' operazione di controllo, alla quale hanno preso parte un' ottantina di agenti, fatta la notte scorsa a Bari, nel quartiere Carbonara e nella città vecchia. Qui la sera del 29 giugno scorso, alcuni poliziotti nel corso di una operazione vennero circondati e aggrediti da una cinquantina di persone tra le quali molte donne legate agli uomini dei clan malavitosi. Uno degli agenti aggrediti ha riportato la frattura di una mano.
La notte scorsa gli agenti hanno rastrellato, nella città vecchia la zona di San Pietro, controllando numerose persone alcune delle quali sono state condotte per controlli in questura. Sempre nella città vecchia, gli agenti hanno trovato e sequestrato 130 dosi di cocaina e 24 di eroina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400