Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 13:07

Nasce il Parco nazionale dell'Alta Murgia

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il relativo decreto del presidente della Repubblica che pone fine al lungo iter amministrativo di istituzione di questa nuova area protetta
ROMA - Il Parco nazionale dell'Alta Murgia nato ufficialmente. E' stato infatti pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il relativo decreto del presidente della Repubblica che pone fine al lungo iter amministrativo di istituzione di questa nuova area protetta.
Il nuovo parco, istituito su proposta del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, interessa 13 comuni e due comunità montane, in un territorio di 68 mila ettari, che ricade per la maggior parte nella provincia di Bari.
I comuni interessati sono quelli di Altamura, Andria, Bitonto, Cassano della Murgia, Corato, Gravina in Puglia, Grumo Appulo, Minervino Murgie, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Santeramo in Colle, Spinazzola e Toritto. Le due comunità montane sono quelle della Murgia Nord-orientale e della Murgia sud-orientale.
L'area protetta dell'Alta Murgia spicca per il suo valore naturalistico, riconosciuto anche dalla Direttiva Habitat della UE. Questo territorio, infatti, si contraddistingue per le sue vaste aree steppiche, caratterizzate da associazioni vegetali molto simili a quelle delle steppe della regione Euro-Asiatica.
Quanto all'habitat e alle specie vegetali in genere, vanno segnalati i percorsi substeppici, le graminacee, le piante annue, il querceto.
L'ambiente di questo parco, inoltre, è uno dei più ricchi per la presenza di specie faunistiche. All'interno della nuova area naturalistica fra le specie animali di rilievo nazionale e internazionale si segnalano il grillaio e la gallina prataiola.
Di particolare rilevanza anche gli aspetti storico culturali, come la 'Cava dei Dinosaurì di Altamura, sede di un ricchissimo giacimento paleontologico risalente a circa 70 milioni di anni fa, nel quale sono state rinvenute trentamila orme di dinosauri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione