Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 23:11

Appalti, immunità per il senatore Nocco

Il Senato respinge la richiesta di autorizzazione a procedere alla misura cautelare per Giuseppe Onorato Benito Nocco, eletto nel collegio di Altamura (Bari)
TARANTO - Il Senato ha respinto oggi la richiesta di autorizzazione a procedere all'arresto del senatore Giuseppe Onorato Benito Nocco, parlamentare di Santeramo in Colle ed eletto nel collegio di Altamura, in provincia di Bari. La richiesta era stata presentata dal gip di Taranto, Ciro Fiore, il 5 aprile scorso, nell'ambito dell'inchiesta sulla presunta gestione illecita di appalti all'azienda ospedaliera «Ss. Annunziata» di Taranto di cui Nocco per alcuni anni è stato direttore generale. La richiesta di autorizzazione a procedere conteneva 21 capi di imputazione, tra cui l'associazione per delinquere e la corruzione in concorso relativamente alla gestione degli appalti su cui la magistratura jonica ha posto la lente di ingrandimento.
Di tutt'altro avviso è stata l'Aula di Palazzo Madama che ha approvato la proposta della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari che aveva deciso «il diniego dell'autorizzazione all'esecuzione dell'ordinanza applicativa della misura cautelare», respingendo così la richiesta di arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione