Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 07:45

Faida del Gargano - Altri due arresti

Si tratta di Luciano Argentino fermato a San Marco in Lamis, ritenuto esponente del presunto clan Di Claudio-Mancini, ed al quale sono stati concessi gli arresti domiciliari, e Giuseppe Lombardi catturato a Manfredonia (Foggia), vicino al clan Libergolis-Romito
FOGGIA - Altre due persone ricercate dalla settimana scorsa nell'ambito dell'operazione che ha sgominato le famiglie che da oltre 30 anni avevano dato vita alla faida del Gargano sono state arrestate dai carabinieri. Si tratta di Luciano Argentino, di 22 anni, fermato a San Marco in Lamis (Foggia), ritenuto esponente del presunto clan Di Claudio-Mancini, ed al quale sono stati concessi gli arresti domiciliari, e Giuseppe Lombardi, di 51, catturato a Manfredonia (Foggia), ritenuto vicino al clan Libergolis-Romito.
I due sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, traffico di stupefacenti, porto e detenzione di armi, estorsione ed omicidio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione