Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 23:20

Estate a Taranto - Ecco i custodi sociali

Il progetto è stato avviato in via sperimentale: si chiama «Pronto intervento estivo anziani» e durerà sino al 30 settembre prossimo. Progetto attivo anche a Torino, Milano, Genova e Roma
TARANTO - Il Comune di Taranto istituisce i Custodi sociali, con la funzione di esercitare una vigilanza attiva nei confronti delle persone anziane, per far fronte ad emergenze come una eventuale ondata di caldo eccezionale analoga a quella della estate 2003. Il progetto è stato avviato in via sperimentale: si chiama «Pronto intervento estivo anziani» e durerà sino al 30 settembre prossimo.
Il progetto anticipa e recepisce le indicazioni del ministero della Salute, che di concerto con il ministero delle Politiche sociali, dal primo giugno ha avviato in quattro città italiane (Torino, Milano, Genova e Roma) a livello sperimentale, un progetto analogo, «Emergenza Anziani Estiva 2004», con un impegno finanziario di quattro milioni di euro per il biennio 2004-2005.
A Taranto è stato previsto, informa il Comune, l'impiego di giovani volontari del servizio civile, che di supporto ai servizi già erogati, attuano interventi tempestivi per tutte quelle emergenze che si determinano nel corso dell'estate sia per le condizioni climatiche sia per situazioni di abbandono parentali e oggettive condizioni di solitudine. I 20 giovani volontari del servizio civile hanno partecipato ad un corso formativo teorico-pratico che ha consentito loro di acquisire capacità tecnico-operative di custode sociale. I giovani sono sempre coadiuvati da tutor che già operano nell'ambito dei Servizi Sociali in favore degli anziani.
A conclusione del periodo sperimentale, l'attività svolta sarà valutata per apportare eventuali miglioramenti e rendere stabile la figura del «custode sociale».
Il progetto prevede un pronto intervento 24 ore su 24, realizzato con la collaborazione di un gruppo (il «Sanitel» di Taranto, già convenzionato con l'amministrazione Comunale per il servizio di telesoccorso e di telecontrollo) che gratuitamente ha attivato, per tutti gli anziani del territorio comunale, il numero verde 800673747 utilizzato dal gruppo e il numero verde dell'amministrazione Comunale, servizio anziani, 8000076992.
I «custodi sociali» sono forniti di tesserini di riconoscimento. L'utilizzazione di questi venti giovani «volontari» non costituisce alcun onere economico per l'amministrazione comunale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione