Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 17:02

Delitto di origine passionale a Bisceglie

Rosario Cognetti, di 42 anni, è stato ucciso con un colpo di pistola al cuore da una persona che è poi fuggita. La vittima stava accompagnando a casa una donna
BISCEGLIE (BARI) - Un uomo, Rosario Cognetti, di 42 anni, originario del foggiano, è stato ucciso all'alba di oggi a Bisceglie con un colpo di pistola al cuore da una persona che è poi fuggita. L'omicidio è avvenuto davanti al portone dell'abitazione di una donna, che la vittima stava accompagnando a casa, nel cortile all'interno del residence «Il nido dei gabbiani» sulla litoranea di Salsello.
L'uomo è morto sul colpo.
Nell'ambito delle indagini, i carabinieri hanno accertato che la donna, che vive nel residence con sua figlia, aveva trascorso la notte con la vittima, con cui aveva una relazione. Questa circostanza fa supporre agli investigatori che l'uccisione abbia avuto una origine passionale. La donna viene attualmente interrogata dal magistrato Ettore Cardinale, del tribunale di Trani, che dirige le indagini.
BISCEGLIE (BARI) - Un uomo, Rosario Cognetti, di 42 anni, originario del foggiano, è stato ucciso all'alba di oggi a Bisceglie con un colpo di pistola al cuore da una persona che è poi fuggita. L'omicidio è avvenuto davanti al portone dell'abitazione di una donna, che la vittima stava accompagnando a casa, nel cortile all'interno del residence «Il nido dei gabbiani» sulla litoranea di Salsello.
L'uomo è morto sul colpo.
Nell'ambito delle indagini, i carabinieri hanno accertato che la donna, che vive nel residence con sua figlia, aveva trascorso la notte con la vittima, con cui aveva una relazione. Questa circostanza fa supporre agli investigatori che l'uccisione abbia avuto una origine passionale. La donna viene attualmente interrogata dal magistrato Ettore Cardinale, del tribunale di Trani, che dirige le indagini.
L'uomo ucciso aveva precedenti penali per truffe. A quanto si è appreso, Rosario Cognetti aveva trascorso gran parte della serata e della notte a casa della donna con la quale aveva una relazione ed è stato ucciso, quando è uscito dall'appartamento da qualcuno che, probabilmente, lo stava aspettando.
La donna, che era in casa, ha detto ai carabinieri di non avere visto alcunché, ma di avere solo sentito il rumore degli spari. Sul posto i carabinieri hanno recuperato sei bossoli di pistola calibro 7x65. Nel pomeriggio verrà eseguita l' autopsia. Anche sulla base della testimonianza resa della donna, gli investigatori confermano al momento come principale ipotesi quella del delitto passionale, anche se non si escludono altri moventi. Inoltre, i carabinieri ritengono che il responsabile dell'omicidio non sia di Bisceglie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400