Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:51

Trani - Tre arresti per carte di credito clonate

In manette sono finti in tre, tutti incensurati: Michele Montanaro trentenne di Margherita di Savoia, ed i tranesi Raffaele Dianora, anch'egli trentenne, Roberto Giannella, 31 anni
TRANI - Una vera e propria organizzazione che clonava schede magnetiche, soprattutto carte di credito clonate utilizzate nei negozi delle province di Foggia e Bari.
La scoperta è stata effettuata dai finanzieri della Compagnia di Trani che da qualche tempo sulle tracce di un giro di carte di pagamento contraffatte utilizzate in alcuni negozi della zona. In manette sono finti in tre, tutti incensurati: Michele Montanaro trentenne di Margherita di Savoia, ed i tranesi Raffaele Dianora, anch'egli trentenne, Roberto Giannella, 31 anni.
La svolta dell'indagine l'altro giorno quando i finanzieri hanno assistito all'incontro nei pressi della stazione ferroviaria di Trani tra un commerciante Roberto Giannella, che era già sospettato di agevolarne il traffico illecito, ed uno dei falsari, appunto Michele Montanaro.
Dopo un breve colloquio, il commerciante si è dileguato, riuscendo momentaneamente a far perdere le proprie tracce, mentre il trentenne di Margherita di Savoia è stato bloccato dagli investigatori e, dopo aver accennato un breve tentativo di depistare i finanzieri, si è arreso davanti all'evidenza.
Nel suo portafoglio sono state trovate circa venti di schede magnetiche di diverse tipologie.
Ma l'attenzione dei finanzieri si è soffermata su una di esse, apparentemente uguale alle altre ma con indicazioni pubblicitarie di Margherita di Savoia e destinata, apparentemente come «badge» per l'ingresso ad un parcheggio della cittadina litoranea.
Una immediata verifica effettuata dai finanzieri in un negozio della zona stazione ha però svelato che la stessa «carta» era stata riconosciuta dai lettori Pos come una carta di credito del circuito «Topcard Visa Master Card».
Il giovane non ha potuto più negare ed ha confessato, ammettendo di averne cedute altre tre al commerciante di Trani Raffaele Dianora, che le aveva a sua volta consegnate ad un coetaneo, figlio di un altro noto commerciante di abbigliamento, Roberto Giannella, che nel frattempo ha inutilmente tentato di disfarsene.
Insieme alle carte di credito clonate, indosso ai malfattori sono stati trovati circa mille euro, sequestrati perchè ritenuti provento del reato.
Ai polsi dei tre, tutti incensurati, sono scattate le manette ed anche le successive perquisizioni hanno portata al sequestro a Margherita di Savoia, sia presso il luogo di lavoro (un noto pub) che presso l'abitazione di Michele M., di altre schede tra cui una utilizzata per decriptare e visionare gratis i canali di tv a pagamento.

Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione