Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 23:21

Accordo Basilicata-Puglia sull'acqua

L'intesa sottoscritta dai due Presidenti fissa il «costo di produzione dell'acqua all'ingrosso». Presto il passaggio da Acquedotto pugliese a lucano
POTENZA - I Presidenti delle Regioni Basilicata e Puglia, Filippo Bubbico e Raffaele Fitto, e il Sottosegretario alle Infrastrutture, Guido Viceconte, hanno firmato stamani, a Roma, l'accordo per la fissazione del «costo di produzione dell'acqua all'ingrosso».
L' intesa stabilisce che il costo per metro cubo di acqua nel periodo 2003-2004 sarà di 0,055 centesimi di euro; per il 2005, sarà pari a 0,075 centesimi di euro a metro cubo. Si tratta di una tariffa di carattere provvisorio e «al netto dei costi industriali, la cui quantificazione sarà oggetto di successive elaborazioni». Per il costo all' ingrosso dell' acqua nel periodo dal 2000 al 2002 sarà erogato «un contributo a fondo perduto del Ministero dell' Economia di 35 milioni di euro, che sarà reperito nell' ambito del programma di salvaguardia ambientale».
Subito dopo la firma dell' accordo fra Viceconte, Bubbico e Fitto, si è riunito il Comitato di coordinamento per l'attuazione dell'accordo di programma sul governo delle risorse idriche, che ha approvato un documento di programma per il biennio 2004-2005: tale programma - sempre secondo quanto reso noto dalla Giunta regionale della Basilicata - prevede «interventi per garantire la tutela dell'acqua» per una spesa di circa 54 milioni di euro, frutto della tariffa all'ingrosso.
Bubbico e Fitto, infine, si sono detti d'accordo sul fatto che il passaggio del servizio idrico da Acquedotto Pugliese (di cui le due Regioni sono azioniste) ad Acquedotto Lucano per tutti i comuni della Basilicata costituisce «la concreta manifestazione di un positivo ed efficace spirito di collaborazione tra i soggetti istituzionali operanti nel settore idrico e corrisponde alla migliore tutela degli interessi pubblici». Di conseguenza, i Presidenti delle due Regioni hanno firmato un'intesa per il passaggio alla Regione Puglia delle azioni di Acquedotto Pugliese in possesso della Regione Basilicata e per «favorire la definizione delle modalità di gestione condivisa degli impianti di potabilizzazione attualmente gestiti da Acquedotto Pugliese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione