Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 23:18

Si inaugura la Fiera del Levante in Albania

La rassegna - che rimarrà aperta fino al 30 maggio - è inserita nel quadro delle Giornate Italiane, volute e realizzate dall'Ambasciata italiana a Tirana
BARI - «La Fiera del Levante con la sua regolare presenza in Albania è il segno di un ulteriore rafforzamento delle relazioni tra le due sponde dell'Adriatico e del clima di amicizia e collaborazione tra l'Albania, l'Italia e la Puglia». Questo sottolinea in una nota il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, che oggi ha diffuso un messaggio per l'apertura della Fiera in Albania, a Tirana.
La sesta Fiera del Levante in Albania verrà inaugurata questo pomeriggio nella sala conferenze del palazzo congressi di Tirana. La manifestazione si incentra su alcuni dei settori più caratteristici della produzione nazionale: l'agroalimentare, l'arredamento e la moda. Si inserisce quest'anno nel quadro delle Giornate Italiane, volute e realizzate dall'Ambasciata a Tirana: due settimane di eventi e celebrazioni della cultura e del modo di vivere del nostro Paese che si concluderanno con la Festa della Repubblica il 2 giugno.
All'edizione 2004 della Fiera, che si concluderà il 30 maggio ed è aperta al pubblico e agli operatori economici, partecipano un centinaio di aziende dei tre comparti, oltre ad istituzioni ed enti territoriali di tutta Italia, tra cui la Regione Puglia, la Regione Lazio, la CCIAA di Ascoli Piceno, la Provincia di Bari ed il Comune di Lecce. L'Ice - l'Istituto nazionale per il Commercio estero - è presente con un'area dedicata agli incontri mirati tra espositori e buyers e con un programma di presentazioni delle opportunità d'affari in Albania.
«Sei edizioni della Fiera del Levante in Albania - sostiene Fitto - sono ormai l'attestazione di una tradizione che si è consolidata nel tempo e quindi di un'iniziativa che ha riscontrato e riscontra un indubbio successo. Appena sei anni fa la Fiera - sottolinea il presidente della Regione Puglia - avviò la sua partecipazione all'economia albanese in un contesto ancora segnato da forte instabilità e precarietà. Questi anni non sono trascorsi invano». «Oggi l'Albania, le sue istituzioni e i suoi assetti sociali ed economici sono pienamente avviati verso l'integrazione con l'Europa. Per il rafforzamento di questa integrazione anche la Regione Puglia - prosegue Fitto - ha fatto la sua parte con la sottoscrizione di accordi e protocolli che prevedono numerosi ambiti d'intervento».
Fitto ricorda inoltre che la Regione Puglia ha aperto un proprio ufficio a Tirana «proprio al fine di dare forza e operatività anche all'Accordo di collaborazione sottoscritto nel marzo scorso con il Governo albanese». «Si tratta di un accordo - afferma il presidente della Regione Puglia - che riguarda la cooperazione interregionale, transfrontaliera e internazionale in rapporto con gli Organismi Comunitari e ancora investe i legami tra Università, Istituti di ricerca e l'appena costituito Osservatorio sui flussi migratori».
«Naturalmente dell'accordo - conclude - fanno parte il rafforzamento dei rapporti tra sistemi economici e l'importantissimo capitolo inerente la collaborazione tra le strutture sanitarie pugliesi e albanesi. Più in generale la nostra regione ha rafforzato quei legami che, dall'accoglienza delle prime ondate migratorie ad oggi, sono divenuti strettissimi e su piani molto diversi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione