Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 15:57

17 milioni per gli ospedali tarantini

L'impegno economico più rilevante è stato destinato a Castellaneta dove saranno finanziati con 6,2 milioni di euro l'acquisto di nuove attrezzature
TARANTO - L'accordo di programma sottoscritto dal presidente della Regione Puglia, Raffele Fitto, ed il ministro della Sanità, Girolamo Sirchia, ha previsto cospicui interventi per le strutture ospedaliere pubbliche ioniche di Castellaneta, Grottaglie, Manduria, Martina Franca, Massafra, Mottola e Taranto.
L'intera regione ha ricevuto l'approvazione di 122 progetti, dei quali 28 finanziati direttamente con fondi regionali e 94 attraverso l'ex articolo 20 della legge 67 del 1988.
Per l'area tarantina, nel dettaglio, sono stati finanziati 9 progetti con la legge 67, con un impegno economico complessivo per poco meno 17 milioni di euro.
Tra questi sono stati finanziati col canale nazionale, un progetto per il completamento della struttura ospedaliera, l'acquisto di attrezzatura e 7 milioni per la ristrutturazione.
Con i fondi diretti regionali si finanzieranno, invece, 4 progetti con circa 8 milioni di euro.
L'impegno economico più rilevante è stato destinato a Castellaneta dove saranno finanziati con 6,2 milioni di euro l'acquisto di nuove attrezzature. A Mottola, il cui nuovo ospedale è stato inaugurato nel gennaio scorso dallo stesso Fitto in piena bagarre per il discusso piano regionale di riordino ospedaliero, sono stati riservati 2,5 di euro, per il completamento della struttura ospedaliera che permetterà la creazione di 68 posti di lungodegenza e 40 posti di riabilitazione territoriale estensiva.
Per il mottolese <>, dopo oltre 20 anni di lavori iniziati ed interrotti, con questi ulteriori finanziamenti si potrà puntare decisamente sulla specializzazione di Ortopedia, così come previsto dal piano regionale di riordino della sanità pubblica.
A Martina Franca, poi, con circa 2 milioni si provvederà alla sopraelevazione di strutture per l'ampliamento di alcuni reparti, l'adeguamento del quartiere operatorio, l'ampliamento del nuovo reparto di cardiologia ed Utic.
Per Manduria, con 3,5 milioni di euro, si prevedono, tra gli altri, interventi per l'ammodernamento dei reparti chirurgici ed il completamento delle sale operatorie.
A Taranto, infine, con circa 2 milioni si realizzerà una nuova struttura nella parte orientale della città che ospiterà alcuni servizi diagnostici, terapeutici ed assistenziali.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400